Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, Doohan: “Davvero strane le voci su Alex Marquez”

Mick Doohan lancia il suo sguardo sulla prossima stagione MotoGP e i movimenti di mercato piloti: "Strano che Alex Marquez venga ritirato dal team factory".

15 giugno 2020 - 17:57

Dopo l’uscita del nuovo calendario ufficiale MotoGP 2020 c’è grande entusiasmo tra fan e addetti ai lavori. Dopo un lungo stop di oltre due mesi gli atleti hanno una data certa e proseguono gli allenamenti in vista della prima gara a Jerez. Ulteriori sorprese arriveranno dal mercato piloti, dopo l’annuncio di Jack Miller al team Ducati factory per il 2021.

ROSSI NEL TEAM SATELLITE

Sembra ormai tutto (o quasi) fatto per Valentino Rossi in Petronas. Mick Doohan promuove a pieni voti l’operato del 41enne di Tavullia che ormai da un mese si sta allenando a pieno regime su pista e sterrato. “Lavora come il resto dei piloti e merita il suo posto – ha detto il pentacampione a Motogp.com -. Non so quali differenze ci siano con Petronas come satellite, ma se Rossi va in questa squadra ci sarà molta influenza da parte della squadra ufficiale. Se decide di rimanere, sarà una grande notizia per lo sport. E se decide di ritirarsi, non sarà mai dimenticato. Ma perché smettere se si sente bene fisicamente e mentalmente?“.

MARQUEZ IL FAVORITO

Resta il suo pupillo Marc Marquez il grande favorito per la vittoria del titolo MotoGP 2020. La spalla adesso è in condizioni ottimali, può allenarsi serenamente anche in moto da cross, a Jerez non avrà nessun intoppo fisico. Ma un campionato con gare ravvicinate e un numero ristretto di circuiti potrebbe mettere in discussione la sua supremazia? Risposta negativa da parte di Mick Doohan. “I primi piloti saranno sempre al top qualunque sia il circuito. Il campionato non è diverso, tutti sono nelle stesse condizioni e le gare saranno molto difficili… È chiaro che negli ultimi anni nessuno è stato al livello di Marc Marquez, ma nessuno sa come reagiranno i piloti in questo tipo di stagione. Ci saranno problemi di tempistica per apportare modifiche alla moto e questa è una delle sfide di questa stagione“.

MISTERO ALEX MARQUEZ

Mick Doohan ha nel suo curriculum ben 11 stagioni in classe regina con la Honda, conosce molto bene l’ambiente HRC e il paddock della MotoGP. Negli ultimi giorni fa scalpore il possibile arrivo di Pol Espargarò nel team factory. Ancora più strano che prenda il posto di Alex Marquez, campione Moto2 in carica, che non ha gareggiato neppure un GP. Nonostante la grande dimestichezza nell’ambiente Honda non sa decifrare l’eventuale strategia di mercato. “È un po’ strano che Alex Marquez venga ritirato dalla squadra ufficiale senza aver fatto una sola gara. Sono sicuro che Pol andrebbe bene con la Honda ma, a dire il vero, non sono così vicino per conoscere i piani della Honda“.

1 commento

aliscav_14265857
12:05, 16 giugno 2020

Strano vedere come l’operazione Honda/Alex Marquez passi quasi nel silenzio e nell’indifferenza, mentre se ducati non rinnova con un Petrucci che ha avuto abbondante tempo per dimostrare i suoi limiti, si scatenano le polemiche

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alex Rins 2°: “Era dura lottare con Morbidelli oggi”

jaume masia moto3

Moto3, Jaume Masiá concede il bis: “Stessa strategia di sette giorni fa”

moto2 sam lowes

Moto2, Sam Lowes: “Servivano grandi risultati, ora lottiamo per il titolo”