4 commenti

giosaffatto_14412193
22:48, 17 ottobre 2019

Ma magari più che spremersi le meningi per studiare Marquez, potevano più semplicemente evitare di perdere Lorenzo fortemente voluto Dall’Igna che, da buon addetto ai lavori, ne aveva compreso il potenziale e visto i progressi, seppur lenti. Ma poi nella brigata c’è anche Domenicali, che: 1) definisce semplicemente “buon pilota” uno che ha vinto 5 mondiali e che di diritto è da definirsi “campione” proprio per averli vinti; 2) critica Lorenzo in diverse interviste, a campionato in corso, per i lunghi tempi di adattamento alla moto: forse parlarne esclusivamente e in separata sede con chi di dovere sarebbe stato più corretto ed elegante per tutti; 3) è davvero convinto che i campioni si possano tenere sotto contatto con 2 euro. Ora, davvero, io spero che in Ducati a studiare Marquez non ci mettano proprio lui: Domenicali, l’uomo in grado di trasformare la matematica in un’opinione.

matteochiarello197_14424442
13:59, 14 ottobre 2019

Beh,in realtà non ha detto nulla di sbagliato! Forse scontato però sembra che non si voglia ammettere che siamo in presenza di uno capace di far la differenza all’80%!non è che sono ducati voglia battere mm93!tutti le stanno prendendo di santa ragione da “bimbo minkia”,come lo chiamano moltissimi “sportivi “!!in realtà ducati è quella che ha reagito meglio!yamaha considerata un catorcio fino a ieri,adesso con quartararo che si gioca pole e gare sembra diventata un’altra moto!!jarvis schiacciato dal potere mediatico di rossi non parla!puig dice a jorge e cal di tacere e dare gas!siamo sicuri che in ducati sono così pessimi??ciao

gallotti._10419204
9:24, 14 ottobre 2019

Già. Se mia nonna avesse avuto le ruote sarebbe stata un tram . I Capi di Ducati non cambieranno mai .

Rovigno
14:51, 13 ottobre 2019

E se non piove, farà bello; chi la fa l’aspetti; non c’è due senza tre…