bagnaia motogp

MotoGP, delusione Bagnaia: “Passo simile a quello di Quartararo”

Francesco Bagnaia miglior Ducati e vicino al primo podio, prima del problema al motore. "Deluso, ma siamo migliorati tanto. Ora sono un pilota MotoGP."

26 luglio 2020 - 18:56

Solo sei giri separavano ormai Francesco Bagnaia dal primo meritato podio in MotoGP. Il motore della sua Ducati però non ha retto fino alla fine: la fin troppo visibile fumata bianca dal posteriore della D16 ha decretato la fine anticipata della sua gara. Un vero peccato: ‘Pecco’ scattava dalla prima fila in griglia e si trovava momentaneamente secondo, in rimonta dopo una partenza non proprio memorabile. I progressi sono costanti, anche Dovizioso dice di lui che “È il pilota che riesce ad interpretare meglio questa Ducati, soprattutto in frenata”. È solo questione di tempo prima di vedere l’ex campione Moto2 sempre protagonista.

Certo però è che ci è mancato davvero poco… “Ovviamente c’è delusione” ha ammesso il pilota Pramac Racing. “Ma non possiamo essere arrabbiati dopo un weekend così. Non pensiamo a vincere il mondiale ma a fare esperienza: abbiamo fatto passi avanti e sono davvero contento di dove siamo arrivati finora.” Una partenza non magistrale, ma Bagnaia ne aveva di più. “Vedevo che ero più veloce di chi mi stava davanti, il mio passo era simile a quello di Quartararo. Con calma sono riuscito a superare chi mi precedeva e una volta davanti a Valentino sono riuscito ad allungare senza sforzo.”

Fino alla fumata bianca, del quale non si era accorto fino alla bandiera arancione e nera a lui indirizzata. Un podio ormai certo, scivolatogli via dalle mani. “La cosa importante è che questo weekend siamo stati davvero veloci.” Con una partenza migliore avrebbe dato filo da torcere a Quartararo? “Chissà, il passo era simile” ha detto. “Bisognava poi vedere quanto avrebbe spinto lui.” Guardando il bicchiere mezzo pieno, per tutto il weekend è stato spesso e volentieri il miglior pilota Ducati, una bella iniezione di fiducia. “Abbiamo sempre lavorato sul ritmo, mi mancava metà gara da domenica scorsa e dovevamo raccogliere dati. Ora sono un pilota MotoGP a tutti gli effetti.”

‘Pecco’ Bagnaia sembra davvero l’unico a dimostrare un ottimo feeling. Nel team ufficiale invece Dovizioso e Petrucci sono apparsi in grande difficoltà: ‘Dovi’, tra le altre cose lamenta problemi in frenata. “Era il mio problema l’anno scorso” ha ammesso l’iridato Moto2 2018. “Ci ho lavorato davvero tanto.” Con successo a quanto pare, visto che come detto il vide-campione MotoGP vede in lui il migliore in questo aspetto. Ora settimana di pausa, poi Brno. “Una pista che si adatta meglio a questa moto e che mi piace molto. Se lavoriamo di nuovo così, possiamo puntare alla top 5.”

1 commento

Max75BA
20:26, 26 luglio 2020

…il ragazzo può dare grandi soddisfazioni alla Ducati…Ducati permettendo!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2, Teruel: Xavi Cardelús di nuovo in pista al posto di Canet

rossi moto3

Moto3: Riccardo Rossi positivo al Covid, salta il TeruelGP

Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

MotoGP, Casey Stoner: “Ducati ingrata, Marc Marquez mi ha tagliato fuori”