MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci vicino all’addio: “Non posso fare di più”

Danilo Petrucci potrebbe dire addio alla MotoGP. L'avventura con KTM stenta a decollare, ma molto dipenderà dalle scelte di Raul Fernandez.

1 luglio 2021 - 14:05

Tempo di andare sotto l’ombrello per le vacanze“, recita sui social Danilo Petrucci. Ma non sarà un’estate particolarmente tranquilla per il pilota KTM Tech3, che rischia di dover dire addio definitivamente alla MotoGP. 30 anni ad ottobre, 26 punti raccolti nelle prime nove gare, al di sotto delle aspettative di inizio campionato. Da Mattighofen hanno messo ulteriore pressione annunciando con largo anticipo l’arrivo di Remy Gardner nella prossima stagione.

Uno tra Petrux e Iker Lecuona dovrà rinunciare alla classe regina nel 2022. Lo spagnolo è sulla graticola, preannunciando di non avere nessuna intenzione di ritornare in Moto2. Il pilota umbro avrebbe un futuro assicurato sempre sotto l’egida KTM nella Dakar, una competizione che desidera da tempo. Per entrambi potrebbe essere l’ultimo anno in MotoGP, dal momento che Raul Fernandez sembra pronto per il salto di categoria, soprattutto in caso di vittoria di titolo mondiale. A Danilo Petrucci non resta che incrociare le dita. “Sto facendo del mio meglio e vado in vacanza con calma, so che non potrei fare di più… non so se basterà”.

Estate bollente per Petrux

La priorità per il prossimo anno resta il Mondiale, ma le dinamiche di mercato sono imprevedibili. Non tutto dipende dai risultati e, comunque vada, proseguirà il suo istinti di guidare una moto. “La cosa che più mi diverte nella mia vita è guidare una moto, che sia una MotoGP o una moto da enduro è lo stesso”. La data ultima di scadenza è il GP d’Austria previsto ad agosto, ma in queste settimane non mancheranno dialoghi tra le parti. “Non c’è una scadenza, un giorno in cui devono decidere. Non abbiamo ancora parlato, ma mi stanno conoscendo e sanno cosa sto facendo. Voglio parlare con loro, perché sono il primo ad ammettere che mi sarebbe piaciuto essere più competitivo. Ma per questo ho bisogno del loro aiuto“.

Danilo Petrucci necessita una RC16 di taglia diversa per fare fronte alle necessità della sua altezza e del peso oltre la media. In gara riesce a strappare posizioni con i denti, il vero problema restano le qualifiche. Ad Assen “stavo facendo una bella rimonta, ma senza andare avanti è difficile. Ho impiegato molto tempo all’inizio per recuperare… Ma quando perdi un secondo al giro nei primi giri, diventano irrecuperabili”.

1 commento

Max75BA
17:01, 1 luglio 2021

Il Petrux in Aprilia non sarebbe male…però confido in una seconda parte di stagione di buon livello…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Voglio il massimo, ma senza fare follie”

marc marquez motogp

MotoGP, Márquez in tandem con Bradl: “Così sono passato in Q2”

stefano nepa moto3

Moto3 UFFICIALE C’è Stefano Nepa per il Team MTA nel 2022