petrucci motogp

MotoGP: Danilo Petrucci, il ritorno sul luogo dell’ultima vittoria

Nel 2020 Petrucci vinceva a Le Mans. Uno stimolo a fare bene anche con la KTM. E in caso di maltempo Poncharal spera nella sua 'magica guida da pioggia'.

10 maggio 2021 - 11:39

Mondiale MotoGP di scena nel fine settimana a Le Mans. Un luogo di bei ricordi per Danilo Petrucci, che negli ultimi tre anni è sempre salito sul podio, anzi nell’edizione 2020 (su pista bagnata) ha conquistato la vittoria, regalando parallelamente il primo successo sul mitico Circuito Bugatti a Ducati. Quest’anno il ternano è alla ricerca del giusto feeling con la KTM, ma si dichiara ottimista verso l’appuntamento francese. Stesso discorso anche Iker Lecuona, protagonista di un complesso inizio di stagione e determinato a cambiare marcia. Un fatto in cui spera il team Tech3, che vivrà questo fine settimana il suo Gran Premio di casa.

“Sono contento di tornare a Le Mans. È una delle mie piste preferite e ho sempre dei bei ricordi” ha dichiarato Petrucci. Rimarcando anche che “È la tappa di casa della squadra e ci serviranno tutte le nostre forze per lottare per le posizioni in alto. Sarà un’occasione per progredire ed avvicinarci ai primi.” Lecuona riparte da quanto fatto a Jerez per cercare di ritornare ai suoi standard. “Siamo migliorati tanto ed abbiamo imparato tante cose, soprattutto per quanto riguarda le gomme. Sento che Le Mans sarà la pista giusta per tornare al mio livello. Puntiamo a fare sempre meglio, battagliare per i punti e magari anche per la top ten.” 

Quinto round e soprattutto in casa. Hervé Poncharal è conscio dell’interesse che ruoterà anche attorno al suo team e si augura in un buon fine settimana con entrambi i suoi piloti. Soprattutto con Petrucci, in caso il tempo si riveli lo stesso del 2020. “Sarebbe bello ripetere la stessa performance. Spero Danilo trovi la sua magica guida da pioggia anche con la KTM” ha dichiarato il boss Tech3. Più in generale, “Mi aspetto un altro passo avanti da entrambi, per dare le giuste indicazioni agli ingegneri. Oltre a cercare di qualificarci meglio.” Aggiungendo che “Non ci siamo persi, ci serve solo qualcosa per tornare a lottare al top come l’anno scorso.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Tech3 Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

salac prustelgp moto3

Moto3: Filip Salac e PrüstelGP di nuovo insieme dal GP di Stiria

Moto3: Snipers Team, addio a Salac. Ad Assen arriva Alberto Surra

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò prova diversamente: “Copierò Marc Marquez”