petrucci motogp

MotoGP, Danilo Petrucci: “Stavolta non siamo così lontani”

Danilo Petrucci 12° nel venerdì al Montmeló. Un buon punto di partenza, sempre con un occhio di riguardo alla gestione delle gomme.

5 giugno 2021 - 7:30

Prima giornata MotoGP in Catalunya chiusa in 12^ posizione e ad otto decimi dal capoclassifica. Non una brutta partenza per Danilo Petrucci, nonostante i problemi di grip evidenziati da tutti i piloti, con conseguente gestione delle gomme. Un problema non nuovo sulla pista del Montmeló, come sottolinea lo stesso pilota Tech3. Rimangono quindi ancora alcuni dubbi per quanto riguarda la mescola giusta da utilizzare nei prossimi giorni, qualcosa su cui lavorerà nei turni rimanenti prima della gara. Ma per il momento la notizia migliore è il divario dalla vetta registrato nel venerdì di libere, stavolta non così ampio.

“Qui si fa sempre molta fatica con una MotoGP, bisogna gestire al meglio le gomme.” Petrucci inizia così il riassunto del primo giorno in Catalunya. “È sempre una situazione critica per il lato destro dello pneumatico.” Ricordando anche che “Nel 2016 per esempio avevamo davvero finito le gomme… Bisognava aprire il gas il più tardi possibile. In uscita di curva poi direi che è quasi l’opposto rispetto alle altre piste.” Sottolinea poi l’aspetto fondamentale per la corsa di domenica: “La chiave per essere veloci in gara sarà preservare la gomma posteriore. Non so ancora però in che direzione ci muoveremo.”

Aggiungendo che “Daremo un’occhiata ai dati di Miguel per capire come funziona la soft, con cui abbiamo corso l’anno scorso. Basandomi sulla mia esperienza, in gara serve questa opzione.” In generale però il bilancio è positivo, pur con qualche appunto. “Non è andata malissimo, il gap non è così grande. Da dire che il mio giro lanciato non è stato perfetto perché sono andato largo alla curva 1. Stiamo ancora sistemando la frenata, ma diciamo che in generale non è male con gomme molto usate. Stavolta non siamo così lontani, siamo nel gruppo, e non è una brutta notizia.”

Riguardo al nuovo chassis in dotazione al duo KTM Factory, “Avevo provato una parte del telaio, ma non quello che hanno loro adesso” ha specificato. “Nel corso di un turno a Jerez ho fatto un test con alcune cose diverse, ma l’opposto rispetto alla direzione che poi hanno preso. Quindi non andava bene e l’avevo scartato.” Quindi ora quando potrà provare la novità? “Credo lunedì, poi non so.” Riguardo il nuovo carburante, “Mi aiuterebbe sul dritto, che è sempre il mio problema principale. Ma non so quando lo avrò, se dalla Germania o dall’Austria.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Tech3 Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile

moto3 sachsenring

Moto3, al Sachsenring un solo successo italiano con Dalla Porta

motogp morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Vorrei la positività di Valentino Rossi nei momenti difficili”