danilo petrucci motogp

MotoGP, Danilo Petrucci: “È gravissimo quello che ha fatto Binder”

Un GP positivo, ma una gara durata appena quattro curve per Danilo Petrucci. Che cerca di sdrammatizzare: "Quasi quasi è meglio l'ultima fila..."

8 novembre 2021 - 13:57

Un Gran Premio di Algarve durato appena quattro curve. Danilo Petrucci incassa un nuovo prematuro ritiro, una volta di più perché colpito da un altro pilota. In questo caso si tratta di un doppio pasticcio tutto KTM: prima dell’incidente tra Iker Lecuona e Miguel Oliveira infatti c’è stato questo episodio. Sembra sia stato proprio il compagno di marca Brad Binder a toccarlo ed a spedirlo nella ghiaia… Penultimo evento MotoGP chiuso anzitempo, un peccato visto che le premesse per ottenere un buon risultato c’erano tutte. Ora spera di chiudere almeno a Valencia al meglio, puntando in primis ad arrivare a vedere la bandiera a scacchi…

“Ho visto un’altra KTM, credo fosse Brad. Mi ha toccato all’anteriore. Niente, è la seconda volta consecutiva che cado per colpa di un altro pilota.” Dopo l’incidente con Mir a Misano-2, ecco questo episodio. Danilo Petrucci chiaramente è piuttosto deluso per un altro KO non per colpa sua. “Stava andando tutto bene, mi stavo divertendo, è stato uno dei migliori fine settimana della stagione. Ho fatto meglio rispetto ad aprile, sono stato più rapido rispetto all’anno scorso con la Ducati ed anche nel warm up avevamo visto un buon passo. In gara poi ero riuscito a partire bene… Ma è andata così.”

Infila una volta di più una battuta delle sue per sdrammatizzare la cosa. “Forse è meglio partire ultimo” è il commento dell’alfiere Tech3. “Stavo pensando di evitare di fare una buona qualifica, le ultime due volte è andata bene e poi… Quasi quasi è meglio l’ultima fila, così posso passare gli altri senza rischiare di essere colpito.” Scherzi a parte, “Mi dispiace davvero. È stato uno dei migliori fine settimana dell’anno, è bello guidare una MotoGP su questa pista e volevo divertirmi. Ci riproverò a Valencia, per chiudere nel miglior modo possibile questo capitolo della mia carriera.”

Non manca anche un commento su quanto accaduto in Moto3, ovvero la manovra di Darryn Binder che ha infranto le speranze iridate di Dennis Foggia. Un pasticcio tutto Honda… “È gravissimo quello che ha fatto Binder” ha sottolineato Danilo Petrucci, allineandosi a quanto detto dai colleghi. Casualità, come detto anche lui ha avuto a che fare con un pilota della famiglia nel medesimo GP. “Nel caso del fratello, perché penso sia stato Brad a toccarmi, capisco che è il primo giro e può succedere, ma quando fai finire la gara ad un altro non è giusto. Rovini il weekend e tutto il lavoro di un gruppo di persone.”

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore

100 Km dei Campioni

Valentino Rossi e Luca Marini: la voce del padrone alla 100 Km dei Campioni