petrucci motogp

MotoGP, Danilo Petrucci 5° e miglior KTM. “E se continuava a piovere…”

A Le Mans Danilo Petrucci chiude con un gran 5° posto in condizioni complesse. Una bella iniezione di fiducia sia per lui che per la squadra.

16 maggio 2021 - 18:32

Miglior piazzamento stagionale nonché miglior pilota KTM al traguardo. Danilo Petrucci ha chiuso l’appuntamento a Le Mans con un gran quinto posto in gara, riuscendo a raddrizzare un fine settimana iniziato con lui in coda alla classifica dei tempi. In condizioni particolari riesce invece a mettere a referto una bella corsa, conquistando punti importanti e portando anche un risultato di rilievo sia a KTM che a Tech3, in un inizio di stagione MotoGP finora avaro di risultati di peso. Sorride il ternano a fine gara, soddisfatto del risultato. Anche se ammette che sperava che la pioggia continuasse per fare ancora meglio…

A 15 giri dalla fine mi sono detto che chissà, magari riuscivo a ripetere il podio per il 4° anno consecutivo.” Ci ha provato Petrucci fino alla fine, ma quando la pioggia si è fermata e la pista si è asciugata di più non è riuscito ad avvicinarsi ancora. “È stata una gara davvero difficile, in condizioni complesse.” Sottolineando una volta di più che “Dobbiamo migliorare in qualifica, partire così indietro è stato davvero un problema. Ma sono riuscito a recuperare parecchie posizioni, con la pioggia ho preso qualche rischio in più.” Con precauzione dopo il cambio moto. “All’inizio mi sembrava di guidare sul ghiaccio, con gomme e freni freddi, era facilissimo cadere. Ho anche commesso un errore, poi mi sono calmato e sono riuscito a recuperare.”

Finendo la gara in quinta posizione, una zona che non vedeva più da tempo. Certo una bella iniezione di fiducia. “Ho chiuso come miglior KTM, è la prima volta per me” ha sottolineato. “Sono contento anche per la squadra, che ha vissuto momenti difficili. Se avesse continuato a piovere però sarebbe stato ancora meglio… Avrei voluto il podio, ma pazienza, ci riproveremo.” Rimarca così il miglior feeling con la RC16 in condizioni di bagnato. “Non ho problemi in frenata ed in entrata di curva, riusciamo a sfruttare al meglio gli aspetti positivi della moto.” Pur conscio di cosa manca. “Ancora parecchia velocità. Col set up poi siamo al limite per una questione di peso sulle due ruote, non possiamo fare di più al momento. ”

Come detto, si partiva da un venerdì in ultima posizione. “Abbiamo fatto un bel reset, non avevamo preso la direzione giusta. C’è stata una riunione nella quale ho detto la mia su cosa migliorare e qualcosa è cambiato subito. Certo siamo ancora distanti da dove vorremmo essere. Ma abbiamo capito qual è il problema, anche se la soluzione non arriverà subito.” Si guarda poi anche alla prossima tappa al Mugello, teatro della prima vittoria MotoGP di Petrucci. Inutile dire che vorrà fare di nuovo bene. “Ci dovrò mettere anche un po’ del mio per ottenere un altro bel risultato per KTM.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Tech3 Racing

1 commento

makiland
12:14, 17 maggio 2021

Grande Petrux … re della pioggia !
Ti aspetto però … anche senza h2o …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

xavi artigas moto3

Moto3 Misano-2, Prove 3: la zampata finale di Xavier Artigas

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: il futuro di Aprilia è nelle sue mani

marini bastianini motogp

MotoGP: Marini top ten provvisoria, Bastianini è a 33 millesimi