MotoGP: Dani Pedrosa “Vittoria amara, non ci penso”

Triste per la scomparsa di Shoya Tomizawa

5 settembre 2010 - 15:19

Una vittoria che un pilota non vorrebbe mai festeggiare. Dani Pedrosa ha vinto a Misano Adriatico, ma la scomparsa di Shoya Tomizawa l’ha rattristato, rendendo questo successo che lo riporta a 63 punti da Lorenzo in classifica “amaro”, volendo ricordare un pilota che conosceva abbastanza bene.

Non ci sono parole per come mi sento in questo momento“, spiega Dani Pedrosa. “Sono arrivato al parco chiuso felice per la vittoria, ma subito ho visto che l’atmosfera tra i miei meccanici era strana, erano tutti tristi. Quando avevo ancora il casco mi hanno detto cos’è successo a Tomizawa, è stato un grande shock. Ho chiesto tre volte perchè non riuscivo a crederci, è stato triste, terribile, sono quelle cose che non devono mai accadere.

Lo conoscevo, era un ragazzo molto divertente, felice e gli piaceva scherzare. Perdere due piloti in una settimana è terribile. Penso che tutti noi piloti vogliamo fare le nostre condoglianze alla famiglia, ti viene dato la possibilità di correre e Tomi ha scelto di essere un pilota e di fare quello che più gli piaceva: voglio solo pensare che è stato felice a realizzare il suo sogno di correre ad alti livelli.

Per quanto riguarda la gara, grazie ancora alla squadra, il weekend è stato perfetto, abbiamo centrato la seconda vittoria consecutiva. Voglio mantenere i piedi per terra e pensare solo ad ogni gara: il feeling con la moto è molto buono e dobbiamo continuare così, è il nostro unico obiettivo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez di nuovo sotto i ferri, il rientro si allontana

MotoGP, Valentino Rossi e Fabio Quartararo

MotoGP, Valentino Rossi e l’erede spuntato 15 anni dopo

pedrosa ktm motogp

MotoGP, Beirer (KTM): “Pedrosa wild card nel 2021? È possibile”