MotoGP: Dani Pedrosa “Non siamo ancora a posto”

Resta da sistemare la Honda RC212V in vista della gara

25 giugno 2010 - 14:23

Sembrava tutto risolto questa mattina nelle ultime prove libere, ma in realtà per Dani Pedrosa restano delle modifiche da apportare alla propria Honda RC212V per riuscire ad essere ottimisti in previsione della gara di domani sul circuito di Assen. Scatterà dalla terza fila dalla settima posizione, con la necessità di partir bene e, soprattutto, trovare una soluzione nel Warm Up.

Questa mattina abbiamo iniziato a lavorare sulle sospensioni, scegliendo una soluzione un po’ più dura per l’anteriore“, spiega Dani Pedrosa. “Siamo stati veloci anche se non abbiamo trovato le risposte che cercavamo. Continuiamo infatti a lavorare per trovare il miglior assetto. Abbiamo migliorato nel T1 dove ieri perdevamo molto.

Abbiamo fatto un piccolo passo avanti, ma non è ancora sufficiente. Occorre migliorare anche il feeling in frenata perché al momento non riesco a spingere al massimo.

La situazione non cambia molto con le gomme dure o morbide, per questo non abbiamo ancora scelto quale pneumatico useremo in gara. Continuiamo ancora a lavorare sperando di fare un significativo passo in avanti“.

Dani Pedrosa in MotoGP non ha mai vinto sul circuito di Assen, ma per domani sarà indispensabile una gara tutta all’attacco per ridurre il gap in campionato di 42 punti rispetto a Jorge Lorenzo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pirro motogp

MotoGP, Michele Pirro: “In Austria per aiutare Ducati e dare gas”

MotoGP, Valentino Rossi: “KTM da titolo? Assolutamente sì!”

Binder KTM Brno MotoGP

MotoGP, tecnica: I 4 anni di sviluppo KTM prima della vittoria (2/2)