Dani Pedrosa

MotoGP, Dani Pedrosa e KTM al lavoro sull’aerodinamica

Dani Pedrosa ha macinato altri chilometri sul circuito di Jerez con la RC16 del 2020. La casa austriaca sta studiando una nuova carena aerodinamica.

7 novembre 2019 - 14:54

Dani Pedrosa ha macinato altri chilometri tra lunedì e mercoledì sul circuito di Jerez. Continua l’incessante lavoro sulla RC16 2020 su cui la casa austriaca ha dirottato ogni attenzione da questa estate. Dopo il test privato di fine ottobre ad Aragon insieme ai colleghi Aprilia, l’ex pilota MotoGP stavolta ha condiviso il tracciato con Suzuki e Honda, al lavoro rispettivamente con Sylvain Guintoli e Stefan Bradl. Un test a porte aperte che ha consentito agli spettatori di affollare gli spalti del tracciato. “La prima volta che salgo su una pista con una curva che porta il mio nome!“, ha commentato un Dani Pedrosa che non risparmia qualche impennata.

Dopo il 7° posto di Misano Pol Espargarò ha saltato la gara di Aragon per una frattura al polso. Da allora il pilota KTM non ha più centrato una top-10, in grande difficoltà a trovare grip al posteriore. Dal mese di giugno l’attenzione degli ingegneri di Mattighofen è focalizzata sul prototipo del prossimo anno. Non solo sul motore, che dovrebbe garantire più potenza, ma il lavoro si sta focalizzando anche sull’aerodinamica, come dimostra la carenatura con ali ridisegnate e rivestite in carbonio. Da sempre contraria all’aerodinamica, KTM non può fare altro che adeguarsi agli avversari per compiere un ulteriore step.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

brad binder ktm motogp

MotoGP, Brad Binder: “Test Misano? All’inizio mi sentivo perso”

Valentino Rossi a Misano

Valentino Rossi ritorna sulla Ferrari GT3: “Che bello risalire sulla Bestia”

syahrin moto2

Moto2, Hafizh Syahrin: “Devo lavorare sui miei punti deboli”