MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Crutchlow affonda la Honda: “Avrei capito Dovizioso, ma Pol…”

Cal Crutchlow meravigliato che Honda abbia scelto Pol Espargarò per la prossima stagione MotoGP: "Ha fatto un solo podio in tanti anni".

16 luglio 2020 - 12:56

Cal Crutchlow non può nascondere l’amarezza dopo che Honda gli ha chiuso le porte nella stagione MotoGP 2021. L’arrivo di Pol Espargarò estromette il britannico dai progetti HRC e per lui sì che resta una decisione “incomprensibile”. “Non è stata una sorpresa per me. Lo sapevo da molto e loro [Honda] sapevano che avevo chiesto di parlare con altri team. Mi sorprende chi hanno scelto. Sarebbe logico per me scegliere qualcuno come Dovizioso. Ma hanno scelto un ragazzo [Espargarò, ndr] che ha fatto un podio in MotoGP in [sei] anni. Poi hanno spostato Alex, per lui è brutto essere immediatamente trasferito fuori dal team factory“.

Il passato non si cancella

Cinque anni bellissimi tra Honda e Cal Crutchlow non verranno certamente cancellati da questo finale a sorpresa. D’altronde Lucio Cecchinello non può celare una certa amarezza per le decisioni prese dai vertici giapponesi. Bisogna però fare buon viso a cattivo gioco. “Abbiamo conquistato 3 vittorie e 12 podi, sono l’unico in Honda che si è avvicinato a Marc negli ultimi quattro anni. Ho fatto un buon lavoro e il team ha fatto un buon lavoro“, riporta Crash.net. “Continuerò a fare del mio meglio per il resto dell’anno“.

Nel week-end di Jerez bisogna fare i conti anche con il caldo torrido e il grip che latita. Eppure Marc Marquez ha dimostrato che la RC213V può recitare un ruolo da protagonista. “Nel complesso il nuovo pneumatico è buono per il campionato. Abbiamo più aderenza. Ma crea più problemi, soprattutto per la nostra Honda, perché siamo troppo abituati alla moto che scivola in curva“. Michelin non ha avuto modo di apportare modifiche anche alla costruzione anteriore. “Ora abbiamo più grip che spinge la parte anteriore più del solito… Il problema è che quando la moto non va in pista è difficile vedere [i problemi]. Ma ora abbiamo iniziato a guidare, guarderanno quello che abbiamo fatto oggi e lavoreremo domani. Possiamo rimetterci al lavoro“.

2 commenti

matteochiarello197_14424442
19:38, 16 luglio 2020

Beh,difficile dargli torto!!!poi …come se non bastasse,questo,che finora ha un mondiale in moto 2 all’attivo, arriva,sparando a zero su Lorenzo!!se gli dice che è una

    Max75BA
    21:46, 16 luglio 2020

    …Pol ha fatto un buon lavoro in Ktm ha il potenziale per essere un buon secondo pilota, è stato preso per essere un secondo nel team e possiede curriculum ed età per farlo egregiamente, è grottesca la vicenda di Marquez junior…avrebbero potuto dare la Honda ufficiale quest’anno a Carl (se lo merita alla grande) e la LCR subito ad Alex…la Honda vuol diventare “bizzarra” come la Ducati!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez di nuovo sotto i ferri, il rientro si allontana

MotoGP, Valentino Rossi e Fabio Quartararo

MotoGP, Valentino Rossi e l’erede spuntato 15 anni dopo

pedrosa ktm motogp

MotoGP, Beirer (KTM): “Pedrosa wild card nel 2021? È possibile”