MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, conferenza stampa HRC: “Su Marc Marquez tutto in discussione”

HRC convoca una conferenza stampa per fare un bilancio della scorsa stagione MotoGP. E su Marc Marquez: "Monitoriamo da vicino le sue condizioni".

11 gennaio 2021 - 21:15

Prima di iniziare la stagione MotoGP 2021, HRC ha tenuto una conferenza stampa. Presenti Tetsuhiro Hikita e Takehiro Koyasu che hanno valorizzato i risultati ottenuti e parlato delle condizioni di Marc Marquez. Senza di lui nessun pilota del marchio ha ottenuto una vittoria, ma sia Taka Nakagami che Alex Marquez hanno dato prova del loro valore conquistando rispettivamente una pole e due podi. I tecnici Honda hanno faticato a trovare il giusto feeling con il nuovo pneumatico posteriore Michelin “La pandemia di Coronavirus ha reso impossibile concludere il necessario programma di test – ha spiegato Hikita -. Inoltre, siamo rimasti senza un pilota in grado di ottenere le migliori prestazioni dalla nostra moto, determinando il risultato di quest’anno“.

In Giappone sono fieri del lavoro svolto da Nakagami, divenuto pilota di punta in assenza di Marc Marquez. “Già dai test invernali del 2019 abbiamo tenuto conto delle indicazioni di Nakagami… Taka ci ha offerto un feedback importante e significativo, con indicazioni molto vicine a quelle di Marquez”. Ad Aragon ha sfiorato il podio prima che una caduta spezzasse il sogno. “Nakagami ha imparato molto da quell’errore , iniziando a pensare a come vincere le gare. Potrebbe essere uno dei punti che hanno determinato il suo miglioramento in stagione”, ha sottolineato Koyasu.

HRC, obiettivo ‘Triple Crown’

Manca poco più di un mese al primo test MotoGP 2021, Honda non ha ancora nominato il sostituto di Marc Marquez. Prendono tempo i vertici dell’azienda giapponese, in attesa di conoscere i tempi di recupero. “Al momento tutto è ancora in discussione, ma continuiamo a monitorare da vicino le sue condizioni e continuiamo a lavorare per fargli avere la migliore moto possibile per i test invernali a Sepang“. Un obiettivo impossibile… “ma dobbiamo fare tutto il possibile per aiutarlo“.

L’obiettivo primario resta la ‘Tripla Corona’, ma per raggiungerlo i tecnici dell’Ala dorata sanno di dover migliorare alcune aree della RC213V. “Ci mancava l’accelerazione e la velocità massima per superare i nostri avversari sui rettilinei“. L’arrivo di Pol Espargarò dovrebbe colmare in parte l’assenza del Cabroncito, ma serve un prototipo più “facile” per tutti i piloti. “Lavoreremo molto duramente per sviluppare una moto che possa riguadagnare la tripla corona, quindi adatta ai nostri quattro piloti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tatsuki Suzuki Moto3 SIC58

ESCLUSIVA Tatsuki Suzuki: “Rapporto con Paolo Simoncelli speciale” (Parte 2)

marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Primo giorno di ciclismo indoor!”

MotoGP, Stefan Bradl

MotoGP, Stefan Bradl: intensa preseason per risolvere i problemi Honda