MotoGP, Paolo Ciabatti

MotoGP, Ciabatti: “Marc Marquez fa la differenza nel team Honda”

Paolo Ciabatti loda Marc Marquez, capace di affermarsi campione MotoGP senza holeshot né spoiler. Ma senza di lui la Honda è spacciata...

4 gennaio 2021 - 14:16

Ducati ha schierato per la prima volta quattro MotoGP con specifiche ufficiali nel 2020, ma senza raccogliere grandi risultati. Due le vittorie in 14 GP, con l’emergenza Covid-19 che ha rallentato sensibilmente l’esecuzione dei test. Negli ultimi anni il team di Borgo Panigale ha fatto scuola con i suoi dispositivi innovativi. Vedi le carene aerodinamiche, lo spoiler sulla ruota posteriore, il sistema holeshot in partenza e in movimento. Ma è bastata una nuova carcassa posteriore a smantellare il bilanciamento della Desmosedici GP20. La pausa per l’emergenza sanitaria ha impedito di effettuare test da febbraio a giugno. Inoltre, il reparto corse è stato bloccato per quasi due mesi da marzo. Viceversa, in Giappone hanno continuato a lavorare, seppure a ritmi più blandi.

Le innovazioni di casa Ducati

Molte delle novità in cantiere in casa Ducati non hanno avuto il tempo di essere provate. “Nuove funzionalità richiedono sempre tempo per funzionare perfettamente e al 100% – ha spiegato Paolo Ciabatti a Speedweek.com -. A volte hanno bisogno di essere raffinate. Non abbiamo avuto questo tempo nella stagione 2020. Gli ingegneri Ducati hanno regolarmente idee innovative. Di solito vengono copiate dai concorrenti con un certo ritardo… Pensiamo allo spoiler sulla ruota posteriore. Quattro costruttori hanno protestato dopo il GP del Qatar 2019. Ora puoi vederlo su ogni moto“. Stessa sorte per il dispositivo holeshot, copiato da tutti i costruttori della MotoGP.

Il lockdown ha frenato i piani di ricerca e sviluppo della Ducati. Allo stesso tempo bisogna ammettere che nel 2019 Marc Marquez si è confermato campione senza holeshot e senza spoiler. “Quando metti in gioco Marc Marquez, parliamo di un pilota eccezionale. Non voglio criticare nessuno in Honda. Ma penso che la stagione 2020 abbia dimostrato che Marc Marquez ha fatto una grande differenza in Honda per anni“, ha aggiunto Ciabatti. “Non si può negare: Marc è da sei o sette anni la figura chiave del team ufficiale Honda“. Senza di lui è impossibile vincere allo stato attuale, parola di Alberto Puig

Foto: Getty Images

2 commenti

pe.giac_15198508
17:22, 4 gennaio 2021

“Ma senza di lui la Honda è spacciata”
A quanto oare però lo è anche Ducati.

    Max75BA
    23:17, 4 gennaio 2021

    …nonostante la cattiva gestione dei piloti (Miller e Bagnaia sono delle incognite…per la prossima stagione) e l’ultima stagione sottotono pur vincendo il titolo costruttore in modo “fortunoso”…la Ducati si è battuta in questi ultimi anni alla grande con un budget più basso rispetto ai colossi Yamaha e soprattutto Honda, per il prossimo anno è difficile far pronostici…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo e la responsabilità di sostituire Valentino Rossi

nieto bertin zolder - motomondiale

MotoGP, la storia: l’unico Gran Premio del Belgio a Zolder

MotoGP, Marc Marquez

Marc Marquez inizia la preseason: “Noiosa la vita senza MotoGP”