MotoGP, Lucio Cecchinello

MotoGP, Cecchinello: “Crutchlow continuerà con LCR Honda”

Lucio Cecchinello è certo che Cal Crutchlow proseguirà con LCR Honda nel 2021. Ma se Pol Espargaró arrivasse in HRC, sarebbe Nakagami a farne le spese?

5 giugno 2020 - 18:23

L’ipotesi del trasferimento di Pol Espargaró in HRC sta mandando il tilt il mondo della MotoGP. Alberto Puig non conferma né smentisce, ma lo scoglio più grande in questo momento è in LCR Honda. Il pilota catalano non ha intenzione di passare in un team satellite. Inoltre Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami sono a buon punto per rinnovare con la squadra di Lucio Cecchinello. Ad occuparsi dei rinnovi è la casa giapponese, tutto potrebbe ancora accadere. Ma nel caso arrivasse ‘Polyccio’, servirà liberare una sella per Alex Márquez.

CRUTCHLOW VERSO IL RINNOVO

Lucio Cecchinello non è al tavolo delle trattative contrattuali tra HRC e Cal Crutchlow. Tuttavia è certo che il britannico non si fermerà dopo il 2020. Voci di un suo ritiro si sono sollevate dopo l’infortunio in Australia alla fine della stagione MotoGP 2018. “Normale che dopo questo incidente abbia considerato l’opzione dell’addio alla fine del 2020“. Ma al termine del 2019 Crutchlow ha ribadito di voler proseguire. “Dalla fine dell’anno scorso mi ripete che vorrebbe esserci nel 2021“. Lo stop forzato per l’emergenza Covid non fa che rafforzare il suo desiderio. “Ho la sensazione che Cal continuerà”, ha spiegato Lucio Cecchinello a Motogp.com. “Questa situazione gli ha mostrato come la vita senza gare sia noiosa“.

NAKAGAMI FUORI DAI GIOCHI?

I colloqui per il rinnovo sono a buon punto ed entro la fine di giugno potrebbe esserci l’annuncio tanto atteso. “Parla già con HRC, ma non sono direttamente coinvolto perché è un pilota HRC. Da parte nostra, tuttavia, siamo più che felici di continuare con lui“. E sul contratto di Nakagami? “Confidiamo nel fatto che Honda prenderà seriamente in considerazione l’estensione del suo contratto. Perché se lo merita davvero. Ha fatto molti progressi, sia in termini di stile di guida che di competitività. Penso che finché vedremo ancora margini di miglioramento, la Honda continuerà a dargli una possibilità. Tuttavia, dipenderà ovviamente anche dai risultati delle prime gare del 2020“. Se Alex Márquez si trovasse senza un posto nel team factory, diventerebbe scontato il suo passaggio in LCR Honda. A quel punto Takaaki Nakagami potrebbe passare al campionato Superbike, dove Honda continua il suo progetto di crescita.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Bradley Smith

MotoGP, Bradley Smith e le ultime lamentele su Aprilia

alex marquez motogp

Spy MotoGP: Un nuovo telaio per i piloti Honda ad Aragón

savadori motogp

MotoGP: Lorenzo Savadori, Aprilia gli ‘regala’ Valencia e Portimao