MotoGP: Casey Stoner “Non posso esser soddisfatto”

Quinto posto in una gara difficile per l'australiano

2 maggio 2010 - 14:28

In un tracciato dove ha sempre faticato, Casey Stoner a Jerez non è andato oltre la quinta posizione in gara, alle spalle anche del compagno di squadra Nicky Hayden. Logicamente non può esser soddisfatto di questa prestazione, che porta soltanto 11 punti per la classifica di campionato dopo lo zero di Losail.

Non sono soddisfatto della mia performance di oggi“, ammette Stoner. “Abbiamo cominciato bene il fine settimana ma poi abbiamo perso terreno rispetto agli altri, non riuscendo a migliorare il set up da cui siamo partiti. Siamo caduti nella trappola di provare modifiche troppo radicali e abbiamo perso la direzione“.

Stoner ha successivamente raccontato la sua gara davvero molto difficile, dove ha rischiato anche di cadere per riprendere il ritmo dei primi.

In gara sono partito appena discretamente ma nei primi giri mi sentivo abbastanza a posto, tanto che Jorge in quel momento addirittura un po’ mi rallentava. L’ho superato e mi stavo avvicinando a Nicky quando ho perso all’improvviso l’anteriore ed ho rischiato di cadere. La moto era quasi a terra ma in qualche modo sono riuscito a tenerla su e a riprendere il controllo. Ho provato a spingere di nuovo ma mi si è “chiuso” il davanti un paio di volte in un solo giro. Questo mi ha fatto perdere fiducia e Jorge mi ha passato con facilità.

Da quel momento in poi ho pensato a portare a casa più punti possibile. Nella seconda parte di gara, quando le gomme hanno cominciato a calare, sono riuscito a recuperare qualcosa ma era troppo tardi e non ce l’ho fatta a riprendere Nicky. Domani dobbiamo lavorare per trovare qualche risposta e per tornare in lotta a Le Mans“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Avevo ragione a dubitare di Avintia”

espargaro motogp

MotoGP, Aleix Espargaró: “La trazione KTM? Mi sentivo in Moto2”

MotoGP Portimao 2020

MotoGP, Valentino Rossi: “Portimao come sulle montagne russe”