4 commenti

c.elleun_79
9:10, 11 ottobre 2016

Coerente fino alla fine. Lasciò rifiutando le offerte da nababbi della Honda, disse che la MotoGP è una merda, torna per divertirsi, fare qualche tempo e ribadire la sua supremazia, la sua classe e confermare il mito del fuoriclasse (che è).

Unico, insieme a Rossi, capace di mobilitare consensi genuini, lascia l’amaro in bocca a milioni di sportivi di tutto il mondo per non aver voluto tornare alle corse. Un vero peccato.

Dlindlon
9:10, 11 ottobre 2016

In questo frangente il canguretto è ben conscio che la GP16 accusa problemi di trazione e non digerisce al meglio le Michelin, le quali non garantiscono costanza ed uniformità di prestazione. Per assurdo il rischio potrebbe essere quello di finire addirittura dietro dietro le Aprilia (già successo). Parliamoci chiaro, Stoner non è uno che fa le cose tanto per farle.