MotoGP, Carmelo Ezpeleta

MotoGP, Carmelo Ezpeleta: “Vogliamo un calendario 2021 normale”

Carmelo Ezpeleta prepara un calendario MotoGP 2021 "normale", con GP da marzo a novembre. Si comincia in Qatar e si chiude a Valencia come da tradizione.

12 ottobre 2020 - 13:51

Il calendario MotoGP 2021 non è ancora stato ufficializzato. E non potrebbe essere altrimenti considerando l’emergenza Covid-19 con la sua seconda ondata a livello internazionale. Ma l’ad di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta, assicura di avere intenzione di diramare un calendario “normale” per il prossimo anno, con un campionato spalmato in otto mesi e ultima tappa a Valencia nel mese di novembre.

Un calendario “normale”

La “bolla protettiva” definita dal rigido protocollo di 40 pagine ha avuto successo. Pochi e rari casi di persone che avevano accesso al paddock MotoGP risultati positivi al Coronavirus, subito prontamente isolati. Esemplare il caso di Jorge Martin che, positivo al tampone ancor prima di arrivare a Misano, ha saltato due GP senza coinvolgere altri membri della sua squadra. Il modus operandi della Dorna è divenuto modello degno di imitazione e ammirazione, che consentirà di volare anche oltre Oceano nella stagione 2021. “La nostra idea per il prossimo anno è, in effetti, di avere un calendario normale. Partiremo in Qatar a marzo e finiremo al Circuit Ricardo Tormo a novembre“, ha detto Carmelo Ezpeleta a ‘Canal+ France’, in occasione del GP di Le Mans.

La bozza da discutere con la F.1

Molto dipenderà dall’evolversi della situazione sanitaria in Europa e nel mondo durante l’inverno. Inutile ufficializzare un calendario che potrebbe subire modifiche da qui ai prossimi mesi. Ma c’è l’intenzione di tornare alla quasi normalità, in attesa che un vaccino efficace renda possibile il ritorno alla vita di prima. “Ci sono diverse possibilità, ma la cosa più importante è aver potuto dimostrare che potevamo correre ovunque nonostante questa pandemia, che il nostro paddock era al sicuro“. Una bozza di calendario MotoGP 2021 è pronta, ma bisogna lavorare a stretto contatto con la Formula 1 per evitare troppe sovrapposizioni di date. “Abbiamo fissato quasi tutti gli appuntamenti… Ma sì, l’idea è di avere un calendario che si estenda su otto mesi“.

1 commento

Anonimus
15:02, 12 ottobre 2020

Ma Portimao lo aggiungono definitivamente o no??

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone

MotoGP, Jorge Lorenzo-Aprilia si può fare: “Sarei il coach di Iannone”

canet moto2

Moto2, classifica rookie: Canet sempre in vantaggio, Dalla Porta quota 5

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, ultime gare prima della MotoGP. “Ducati l’opzione migliore”