MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Cal Crutchlow: “Sono 17°, festeggiamo con lo champagne”

Cal Crutchlow in apnea da inizio stagione MotoGP. 17° in Stiria e tra gli ultimi della classifica piloti, ma ironizza: "Festeggiamo con lo champagne".

24 agosto 2020 - 11:48

Un altro week-end MotoGP complicato per Cal Crutchlow: 18° nelle FP1, 13° nelle FP2, 16° nelle FP3, 11° nelle FP4, 17° in griglia e al traguardo. Non è andata meglio nelle gare precedenti: 15° in Austria la settimana precedente, 13° a Brno e a Jerez/2. Per il britannico della LCR Honda la RC213V dell’anno scorso, in dotazione a Takaaki Nakagami, è più semplice da guidare e non risparmia qualche critica al prototipo 2020.

I dati di Alex Marquez

Difficile trovare feeling con l’anteriore e in ingresso curva, non può che commentare l’ultimo risultato con la sua cinica ironia ‘british’. “La mia giornata è stata fantastica. Sono molto soddisfatto del risultato e non vedo l’ora di brindare con lo champagne“. Scherzi a parte, Cal Crutchlow ha compiuto alcuni giri dietro Alex Marquez osservando alcune caratteristiche della sua Honda: più grip in curva un’accelerazione più fluida. “Ho visto dove la sua moto funziona meglio della nostra. Ho passato queste informazioni ai tecnici. Durante il resto del weekend ho anche tenuto d’occhio dove le altre Honda lavorano meglio di me. Ora dobbiamo lavorare con queste informazioni e spero che le cose andranno meglio su un altro circuito“.

Fanalino di coda in classifica

18esima piazza in griglia di partenza, il suo peggior risultato in qualifica dal 2012 ad oggi. Sul passo gara non ha registrato miglioramenti e non aggiunge nessun punto alla classifica MotoGP, che lo vede in coda a 7 punti. Dietro di lui solo i collaudatori Michele Pirro (4 punti) e Stefan Bradl (0 punti). “Sono rimasto bloccato in una posizione e sembra che questo sia lo standard in Honda al momento. Non puoi sorpassare con la moto 2020… Sono contento di poter lasciare questa pista“, aggiunge Crutchlow. Dopo una gara da archiviare prova a guardare con maggiore ottimismo al prossimo GP di Misano. “Anche se le cose non stanno andando così bene per me in questo momento, sono più motivato che mai. Voglio essere il più veloce possibile“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

dovizioso motogp

MotoGP: Dovizioso a Barcellona da leader. Quartararo, Viñales e Mir in agguato

MotoGP, il box Tech3 di Miguel Oliveira

MotoGP, caos in casa KTM: Red Bull vuole separarsi da Tech3

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Pecco dimostra che Ducati è veloce ovunque”