MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Bradl: “Marc Marquez resta favorito, Alex trattato da 2° pilota”

Stefan Bradl, tester HRC, è convinto che Marc Marquez sia il grande favorito per il titolo MotoGP 2020. E su Alex: "Si muove come il fratello maggiore".

7 marzo 2020 - 10:55

Nessun allarme in casa Honda, Marc Marquez resta il grande favorito. Il collaudatore HRC ne è certo, le difficoltà riscontrate nei test invernali verranno presto risolti. Nell’ultima giornata a Losail il campione MotoGP è tornato in sella alla RC213V 2019 di Nakagami per delle comparazioni. Ha assicurato di aver trovato le soluzioni necessarie per migliorare il feeling con l’avantreno, il mese di pausa ‘extra’ gioca a favore degli ingegneri. Ma anche all’otto volte iridato, ancora in condizioni fisiche non ottimali. E con il GP di Austin a rischio, il ritorno in Argentina gli consentirebbe di essere al 100% per il round di Rio Hondo.

Nei prossimi giorni Bradl tornerà in pista per un test privato, si continua a lavorare su un nuovo telaio. Ma qualunque sia la data di inizio del Mondiale, Marc Marquez dimostrerà ancora una volta di essere un pilota di categoria superiore. “È il campione del mondo e il primo favorito per il titolo“, ha detto a ‘ServusTV’. “Ha fatto i test drive con calma perché aveva la spalla operata. Penso che abbia vinto talmente tanto da avere grande esperienza con la Honda. Quindi può controllarne lo sviluppo“.

Alex Marquez e Cal Crutchlow hanno lamentato non pochi problemi durante i test MotoGP, soprattutto in percorrenza di curva. Ma il fratello di Marc sembra già promettere bene: “Il modo in cui si muove è abbastanza simile a quello del fratello – ha proseguito Stefan Bradl -. Si può dire che sono correlati“. I tempi sul giro del neo arrivato lasciano ancora a desiderare, ma per Alex si tratterà di un anno di rodaggio in cui dovrà guadagnarsi il rinnovo. “Attualmente viene trattato come il numero 2 nel box. Questo è anche logico, perché dovrebbe prima prendere confidenza“, ha concluso il collaudatore tedesco. “Naturalmente questa è anche una nuova esperienza per Marc. Ovviamente i ruoli sono attualmente chiaramente distribuiti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

Piloti MotoGP e Superbike insieme per una campagna di sensibilizzazione

Danilo Petrucci

MotoGP, Herve Poncharal: retroscena sull’arrivo di Danilo Petrucci

guintoli suzuki motogp

MotoGP, la tecnica: la Suzuki GSX-RR 2020 nei test a Misano