19 Novembre 2023

MotoGP, Bagnaia ha rischiato il patatrac: “Che spavento, sensazione orribile”

Bagnaia può sorridere per i punti guadagnati su Martin, ma avrebbe voluto vincere. È stato anche fortunato a non fare un disastro.

MotoGP Qatar, Bagnaia felice dell'allungo: ma che rischio

Avrebbe preferito fare bottino pieno, ma il secondo posto rende comunque felice Francesco Bagnaia oggi. Infatti, questo risultato gli permette di allungare in classifica su Jorge Martin, 10° al traguardo e sceso a -21. A Valencia si presenterà con un discreto vantaggio, anche se con 37 ancora da assegnare non può stare completamente tranquillo.

MotoGP Qatar, i commenti di Bagnaia

Pecco ai microfoni di Sky Sport MotoGP ha commentato inizio il grande rischio preso in curva 1 nel tentativo di risuperare Diggia, per poco non c’è stato il contatto: “È stato traumatico, davvero brutto. Non mi aspettavo di essere risucchiato così tanto dalla scia. Mi ero anche spostato per evitare il problema, ma come ho frenato sono stato preso dentro. Ci siamo anche leggermente toccati, infatti l’ala della mia forcella era rotta. Passava una monetina tra le nostre moto. A volte serve anche fortuna e oggi l’abbiamo avuta“.

Sempre su quell’episodio, ha poi aggiunto: “Ho proprio bloccato l’anteriore. La fortuna è stata aver fatto quel passo e aver aperto quel gap rispetto agli altri. Quando vieni risucchiato dalla scia perdi il carico delle ali e mi sono spaventato, è stata una sensazione orribile. Sono riuscito a mettere la moto di traverso, evitando di avere tutto il carico sull’anteriore e questo mi ha salvato“.

Gomme Michelin e corsa al titolo

Sabato nella sprint era stato lui ad avere problemi alla gomma posteriore, oggi è toccato a Martin essere in difficoltà per lo stesso motivo: “Molto difficile tirare delle conclusioni – spiega – perché qui avevamo una mescola abbastanza particolare e che non usiamo spesso. Venerdì e poi sabato mattina mi ero trovato benissimo, poi nella sprint no. Oggi in gara ho fatto quello che mi aspettavo ieri, quando non mi riusciva niente. Siamo stati bravi e non ci siamo fatti influenzare dalla situazione. Nel warmup avevamo provato qualcosa di diverso, però poi siamo tornati indietro perché il problema ieri non era stata la moto. Tutto ha funzionato come doveva, è stato importante partire forte e mettermi subito davanti“.

Bagnaia sperava di fare bottino pieno oggi: “Il mio obiettivo era vincere, fare quell’errore non me lo ha permesso. Comunque sarebbe stata dura, perché Diggia è stato forte in questo weekend. Un po’ ho gestito per non avere problemi alla gomma posteriore e poterla sfruttare alla fine. Ho fatto un buon lavoro, il giro prima dell’errore avevo fatto il mio tempo migliore. Era tutto perfetto e poi…“.

I 21 punti di margine su Martin sono buoni, anche se non è affatto rilassato in vista di Valencia: “Non sono tanti, perché ne vengono assegnati 37 in un weekend. Comunque siamo in una situazione assolutamente di vantaggio. Lui ha tanto da rischiare a Valencia, pista in cui lui va forte e in cui io ho vinto nel 2021. Vado forte anche io lì, sarà una bella lotta. L’incognita sarà il meteo, bisognerà essere forti già da venerdì perché poi la sprint sarà fondamentale“.

Foto: Ducati Corse

Lascia un commento