MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP Australia, quote bookmakers: Marquez a 1,9. Valentino Rossi a 19

Le quote dei bookmakers per il GP di Phillip Island: Marc Marquez resta il super favorito a 1,9. Valentino Rossi a quota 19. In Moto3 Aron Canet favorito.

26 ottobre 2019 - 19:14

Regna l’incertezza delle qualifiche sul GP di Phillip Island dopo l’annullamento delle Q1 e Q2 per vento forte. Sebbene sul giro secco, sull’asciutto e sul bagnato, Maverick Vinales si sia rivelato il più veloce nelle prove libere, i bookmakers danno Marc Marquez per grande favorito. Il campione della MotoGP viene quotato a 1,9, mentre l’eventuale vittoria dello spagnolo della Yamaha moltiplica la posta in palio per 3,0. Pari quota per Fabio Quartararo e Andrea Dovizioso pagati a 9,0. Il francese del team Petronas SRT ha subito un lieve infortunio nella FP1, ma è stato considerato idoneo per la gara. Il forlivese della Ducati, invece, ha dimostrato un buon passo venerdì e potrebbe giocarsela tranquillamente per il podio.

Molto dipenderà dalla scelta gomme e dalle condizioni meteo. Jack Miller, che in condizioni estreme si trova a proprio agio, paga 11,0, mentre il trionfo di Alex Rins è pagato a 13,0. Valentino Rossi non ha lamentato particolari problemi sull’asciutto e Phillip Island è un tracciato solitamente favorevole per il suo stile di guida e per la Yamaha. Il Dottore è quotato a 19, considerando che manca all’appuntamento sul gradino più alto del podio da Assen 2017. A seguire Cal Crutchlow a 23,0, Danilo Petrucci 26,0, Franco Morbidelli 41,0.

In Moto2 Brad Binder super favorito a 3,25, con Alex Marquez a quota 7 e Fabio Di Giannantonio a 16,0. Nella classe Moto3 i bookmakers sembrano dare per scontato il trionfo di Aron Canet a 4,5, seguito da Lorenzo Dalla Porta a 5,5 e Tony Arbolino a 8,0.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig team manager HRC

MotoGP, Alberto Puig: “I Marquez sono piloti, non vedo fratelli”

Alex Marquez

MotoGP, ufficiale: Alex Marquez firma con Repsol Honda

Danilo Petrucci MotoGP 2019

MotoGP, Danilo Petrucci esausto: “Non mi sono mai fermato”