marc marquez motogp

MotoGP Austin: Marc Márquez in trionfo, è tornato il Re d’America

Un dominio senza rivali dall'inizio alla fine: Marc Márquez conquista il settimo trionfo ad Austin, Quartararo e Bagnaia completano il podio.

3 ottobre 2021 - 21:45

I suoi ‘circuiti talismano’ sembrano dargli una grossa mano in questa complicata stagione di ritorno alle corse. Marc Márquez però è di una superiorità incredibile in questo GP delle Americhe: dopo il successo al Sachsenring, ecco il trionfo ad Austin, con omaggio a Nicky Hayden e ‘scommessa’ rispettata. Un’altra bella iniezione di fiducia nel suo lungo percorso per tornare completamente in forma, ma più di tutti esulta Fabio Quartararo. Il suo secondo posto al traguardo, con Pecco Bagnaia terzo (e distrutto, come confessa lui stesso al parco chiuso), gli permette di consolidare ancora un po’ di più la sua leadership MotoGP. Anzi, nel prossimo GP ha già il primo match point per chiudere i conti… Da notare anche scintille finali tra Jack Miller e Joan Mir per un ‘contatto ravvicinato’ non proprio apprezzato dall’alfiere Ducati. Ecco com’è andata.

Le gomme

Mescola hard anteriore per tutti quanti, prevalenza poi di soft al posteriore. Con tre sole eccezioni, ecco la tabella riassuntiva.

La gara

Guizzo immediato di Marc Márquez, anche Quartararo e Rins beffano Bagnaia. Non la migliore delle partenze per il poleman, poi superato anche da Martín e Nakagami. Pasticcio però per l’alfiere LCR, che scivola alla curva 12 e compromette così la sua corsa, visto che riparte in coda… Finale inglorioso anche per Zarco, determinato ad invertire la tendenza degli ultimi GP ma scivolato alla prima curva. La situazione si stabilizza con il sei volte vincitore al COTA presto in fuga per la vittoria, con Quartararo e Martín a completare, mentre per Bagnaia è una prima parte di gara complessa. Pokerissimo di incidenti per Aleix Espargaró su questa pista, il 5° è quello che lo mette fuori causa in gara. Il passo di Bagnaia migliora solo nella seconda parte di gara, ma i primi due sono ormai lontanissimi… Un aiuto però arriva dal compagno di box che gli cede il passo, guadagna poi la terza piazza quando Martín sbaglia, ‘taglia’ alla curva 5 e riceve una Long Lap Penalty. Il rookie lascia passare il collega, ma non sconta la sanzione, ricevendo quindi tre secondi alla fine della corsa. Torna a regnare Marc Márquez senza rivali, settimo trionfo al COTA per il pilota HRC, per Fabio Quartararo è un altro passo verso il titolo. Altra gara da rimarcare per Enea Bastianini: solo 16° in griglia, risale e chiude con un gran sesto posto!

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

La classifica della gara

La classifica iridata

Foto: motogp.com

2 commenti

FRA 1988
22:52, 3 ottobre 2021

Gara mostruosa di Marquez che ha inanellato giri veloci in sequenza senza concedere nulla ai rivali. Quartararo si avvicina sempre di più alla meta,meritando di vincere il campionato. Buon gp per Bagnaia che risale dopo i primi giri molto negativo. Un plauso anche a Bastianini con una gara in rimonta e la solita paga a Mirini( una costante ormai).

    FRA 1988
    22:59, 3 ottobre 2021

    Marini*

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: un Mondiale vinto (anche) dallo psicologo

mir petrucci motogp

MotoGP: Joan Mir e Danilo Petrucci, l’abbraccio dopo l’incidente

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Arrabbiato con Pecco, Yamaha scelta giusta”