MotoGP Assen Prove Libere 2: duello tra Lorenzo e Stoner

Brutta caduta di Melandri, turno sfortunato per Hayden

25 giugno 2010 - 7:11

Prosegue, almeno in apparenza, il duello tra Jorge Lorenzo e Casey Stoner al TT Circuit Van Drenthe di Assen. Il leader della classifica iridata è risultato ancora una volta il più veloce nella conclusiva sessione di prove libere del venerdì mattina, lasciando a 319/1000 il Campione del Mondo 2007. Lorenzo è comparso al comando negli ultimi 5 minuti di prove, mettendo insieme come ieri una sequenza di 4-5 tornare record, addirittura sotto il muro dell’1’35” (unico) con un indicativo 1’34″769 nuovo riferimento del rinnovato e storico circuito olandese.

L’unico “guaio” per Lorenzo è arrivato nel finale con un problema, non precisato, al posteriore dalla sua Yamaha tanto da vederlo indugiare nel rientro ai box nella personale prova di partenza. In casa Ducati si guarda con soddisfazione al rendimento di Casey Stoner, secondo e costantemente veloce come “ai bei tempi” con un assetto standard della Desmosedici GP10, pur pagando un consolidato svantaggio nei confronti della Yamaha #99.

Gli uomini in rosso dovranno più che altro lavorare nella parte dedicata a Nicky Hayden: prima una vistosa fumata dal propulsore, nel finale una scivolata alla “Duikersloot” senza conseguenze. Il “Kentucky Kid”, vincitore ad Assen nel 2006, è comunque quinto preceduto da un ottimo Ben Spies in quarta (a sua volta sul gradino più alto del podio ad Assen lo scorso anno in Superbike con una Gara 1 mozzafiato) e Dani Pedrosa in terza posizione. Per il pilota della Honda non una novità questi miglioramenti consistenti da un turno all’altro di prove.

A proposito di Honda, Randy De Puniet risale la classifica ed è sesto davanti ad Andrea Dovizioso, Marco Simoncelli nono e Marco Melandri 12° con la partecipazione a qualifiche e gara seriamente a rischio per la lussazione della spalla destra dopo il violento highside alla variante “Ruskenhoek”, causato da un taglio nelle vie di fuga. Con la MotoGP ridotta ai minimi termini di certo non una bella notizia. Per terminare la lettura della classifica 10° è Loris Capirossi davanti a Colin Edwards (non ha migliorato il tempo di ieri), in fondo Mika Kallio (ed il suo team-mate Aleix Espargaro è ottavo…), Alvaro Bautista e Kousuke Akiyoshi che ha limato di 2″ il riferimento della prima sessione con la Honda Interwetten orfana di Hiroshi Aoyama.

MotoGP World Championship 2010
Assen, Classifica Prove Libere 2

01- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 1’34.769
02- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.319
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.682
04- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.749
05- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.807
06- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 0.829
07- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.857
08- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.196
09- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.196
10- Loris Capirossi – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 1.408
11- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.455
12- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.528
13- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 1.619
14- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 2.175
15- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 2.421
16- Kousuke Akiyoshi – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 4.610

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: gomma Michelin indomabile, un aiuto dall’holeshot

motogp brno

MotoGP, Brno: Gli orari del 8/08, diretta Sky Sport/DAZN e differita TV8

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, manager di Marc Marquez: “Abbiamo dato fiducia ai dottori”