MotoGP, Assen: Prove 1, Fabio Quartararo al comando

Fabio Quartararo si impone nel primo turno di libere sul TT Circuit Assen. A ruota Maverick Viñales e Danilo Petrucci. Incidente per Jorge Lorenzo.

28 giugno 2019 - 10:49

Primo turno di prove libere ad Assen con al comando Fabio Quartararo, ormai quasi rimesso dall’intervento per sindrome compatimentale. Il rookie francese, reduce dal primo podio in MotoGP, ha stampato il miglior crono della sessione (a tre decimi dal record in gara). Segue a 77 millesimi Maverick Viñales, terza piazza per Danilo Petrucci (protagonista di una caduta) davanti ad Alex Rins ed a due Honda. Cade ancora Jorge Lorenzo, apparso dolorante e portato al Centro Medico.

Dovizioso si presenta in pista con un nuovo chassis provato nel corso dei test a Barcellona, da testare assieme alla versione precedente. Lorenzo ha un nuovo profilo aerodinamico, il telaio rivestito in carbonio provato anche da Márquez ed altre piccole novità. Rins si presenta con un chassis modificato, quello già provato in Catalunya, oltre ad avere un casco speciale. Márquez si porta presto al comando davanti a Crutchlow, con Rossi inizialmente fermo al box per un problema tecnico, mentre registriamo un buon numero di cadute. Il primo è Nakagami (curva 8), seguito da un highside di Petrucci (curva 14), poi c’è l’incidente di Aleix Espargaró (curva 5), ancora convalescente da un infortunio ad un ginocchio in Catalunya.

Sul finale del turno finisce a terra anche Lorenzo, scivolato ad alta velocità alla curva 7 e portato dolorante al Centro Medico. Maverick Viñales nel frattempo mostra un buon ritmo, diventando il primo ad abbattere il muro di 1:34 (il record in gara è 1:33.617). Fa meglio di lui Fabio Quartararo, che chiude il turno con il miglior crono proprio davanti al compagno di marca. Terza piazza per Danilo Petrucci, che precede Alex Rins, Takaaki Nakagami e Marc Márquez.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Franco Morbidelli al Ranch

“Aspettiamo il messaggio di Valentino Rossi”: Morbidelli racconta il Ranch

MotoGP, le ultime novità: il calendario 2021 aggiornato

MotoGP, Johann Zarco con Michele Pirro

MotoGP, Johann Zarco: “Vincere è possibile, voglio sorprendermi”