MotoGP Assen, Andrea Dovizioso: “Partire davanti è sempre difficile”

Andrea Dovizioso occuperà la quarta piazza in griglia di partenza al GP di Assen. La scelta delle gomme potrebbe decidere l'esito della gara di domani.

30 giugno 2018 - 15:59

Andrea Dovizioso aprirà la seconda fila del GP di Assen, dopo un quarto crono nelle qualifiche che dista appena 79 millesimi dalla pole. L’aggiornamento del telaio della Desmosedici ha permesso di fare qualche progresso, ma del resto il tracciato olandese non è tradizionalmente favorevole alla Rossa di Borgo Panigale (qui cronaca e classifica della qualifica)

DesmoDovi ha optato per la carena aerodinamica sin dal venerdì, a dimostrazione che pilota e team avevano le idee ben chiare già dalla vigilia su come affrontare i veloci versanti della “Cattedrale”. Domani sarà vietato sbagliare per non perdere il convoglio che porta allo sprint finale per il titolo mondiale. “79 millesimi sono pochissimi, ma in certi casi tantissimi. In questo caso pochi in qualifica, sono molto contento… Partire davanti nelle prime due file è sempre difficile – ha detto il forlivese a Sky Sport MotoGP -. Alla fine è successa una qualifica strana, tutti ad aspettare, io ero l’ultimo, aspettavo loro, stavolta sono stato fortunato. Gran bel giro, ho fatto subito un errore in curva 1, ma sono rimasto calmo, avevo come riferimento Valentino e mi ha aiutato. Ci siamo tirati tutti a vicenda, abbiamo fatto dei tempi esagerati, 1’32” non pensavo di vederlo ad Assen“.

Sarà fondamentale la scelta delle gomme in ottica gara, Andrea Dovizioso potrebbe optare per la hard al posteriore, ma dipenderà anche dalle scelte che faranno gli altri. Il dato certo è che rispetto alla scorsa stagione Ducati arriva qui consapevole della sua forza. “Già l’anno scorso eravamo andati abbastanza bene, soprattutto in gara. Ma quest’anno siamo partiti con più consapevolezza e dal primo giorno siamo stati veloci. Per la gara non so, Marc gira costantemente a 1’34 basso, Maverick è molto forte, Valentino c’è, noi ci siamo, Suzuki non so… Oggi ho migliorato un po’ il feeling, oggi è cambiata la direzione del vento e ti scombussola molto, soprattutto in una pista dove ci sono curve lunghe, con questa potenza è molto complicato. Ci tocca aspettare domattina e vedere la direzione del vento, perchè magari tocca rifare tutto“.

SBK Misano: i biglietti e le offerte disponibili

MXGP Videopass: prezzi e offerte disponibili

Concorso online 4moto.it: indovina chi vince a Misano

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoE, Aki Ajo: “L’intensità della competizione è stata una rivelazione”

Carlo Pernat: “La MotoGP ha bisogno di Valentino Rossi”

Dani Pedrosa prova le moto storiche che guiderà al Goodwood Revival