MotoGP, Pecco Bagnaia ad Aragon

MotoGP, Aragon ultima spiaggia Ducati: Quartararo chance iridata

Ducati deve vincere ad Aragon per continuare a sperare nel titolo MotoGP. Fabio Quartararo può blindare il discorso mondiale in caso di podio.

12 settembre 2021 - 0:02

Ducati si gioca il tutto per tutto ad Aragon. Pecco Bagnaia firma una pole position da record fermando il cronometro in 1’46″3 che gli permette di detronizzare il primato della pista detenuto da Marc Marquez dal 2016. Dopo la sventura gomme di Silverstone, il pilota piemontese cercherà di agguantare la sua prima vittoria in MotoGP e mettere un po’ di pressione al leader del mondiale Fabio Quartararo. Sono 70 i punti di differenza in classifica iridata, sei le gare da disputare da qui a Valencia. Provarci non costa nulla, per riuscirci servirà un mezzo miracolo. Ancora una volta sarà una sfida tra le due giovani promesse della Top Class, il cavaliere rosso contro il cavaliere blu. Le quote scommesse sportive danno per favorito l’alfiere di Borgo Panigale: il suo trionfo vale 2,75, quello del francese 5,50.

Il gruppo degli inseguitori

Dalla prima fila scatterà l’altra Ducati factory, quella di Jack Miller. L’australiano è più distanziato dalla leadership (-88 punti) e non è da escludere che in caso di necessità possa fare gioco di squadra e aiutare Pecco Bagnaia. Ma nelle gare della MotoGP fino all’ultima curva è impossibile fare calcoli. La vittoria di ‘JackAss’ consente di moltiplicare la posta in palio per 6,50. Tra i favoriti per il round di Aragon c’è Marc Marquez (2,50): il layout antiorario gioca a favore del pluricampione della Honda, che potrebbe ripetere l’impresa del Sachsenring. Il Cabroncito non ha ancora smaltito l’infortunio al braccio destro ed è spesso costretto ad infiltrazioni antidolorifiche prima della gara. Ma qui scatterà dalla seconda fila e nelle prove libere ha sfoggiato un buon ritmo segnando il best lap nelle FP1 e FP4.

Il MotorLand sulla carta potrebbe favorire la fluidità delle Suzuki GSX-RR. Il campione in carica Joan Mir partirà dalla ottava finestra in griglia e dovrà giocarsi il tutto per tutto per continuare a blindare il titolo iridato. La vittoria del pilota maiorchino è valutata 10,00 dai bookmakers. Più difficile la situazione del compagno di squadra Alex Rins che occuperà la 20esima piazza: il successo dello spagnolo raggiunge quota 100! Tra i possibili outsider occhi puntati su Jorge Martin, già vincitore del Gran Premio d’Austria (10,00) e Aleix Espargarò (25,00). Il pilota Aprilia, reduce dal podio di Silverstone, adesso va alla ricerca del primo trionfo in MotoGP e la RS-GP21 ha le carte in regola per provarci… e riuscirci. Impresa impossibile per Valentino Rossi: l’ascesa sul gradino più alto del podio vale 150 volte la posta in gioco.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha