MotoGP Aragon Prove Libere 2: Stoner sorprende tutti

Lorenzo 2° con Rossi 4°, indietro in classifica Pedrosa

17 settembre 2010 - 11:07

Turno di prove bagnato dalla pioggia al Motorland Aragon, il peggio per le squadre e piloti della MotoGP. Con i riferimenti cronometrici in continua evoluzione il risultato è di veder primeggiare allo scadere Casey Stoner, balzato al comando con la sua Ducati in 2’01″710 guadagnando un margine impressionante negli ultimi due settori rispetto a Jorge Lorenzo, chiudendo sul traguardo con 568 millesimi di vantaggio.

Bel modo di terminare le prove del venerdì per il Campione del Mondo 2007, ma anche per la Ducati che si ritrova Nicky Hayden veloce in ogni condizione tanto da spiccare il terzo tempo in un confronto tra le rosse di Borgo Panigale e le bianco-blu Yamaha M1 ufficiali di Lorenzo e Valentino Rossi, quarto. Il nove volte Campione del Mondo ha ribassato giro dopo giro i propri riferimenti cronometrici, passando da oltre 2″ a 1″1 di svantaggio dalla vetta beneaugurante in prospettiva di un recupero nella giornata di domani, dove le previsioni metereologiche non sembrano prometter nulla di buono.

Chi fa il passo del gambero è Dani Pedrosa, partito bene in queste prove salvo concludere in un’anonima 13° posizione a 3″6 da Stoner: un abisso. La miglior Honda così è quella di Marco Melandri, particolarmente a suo agio in condizioni di scarsa aderenza tanto da conseguire il quinto crono davanti alle RC212V di Andrea Dovizioso (Repsol Honda) e Randy De Puniet (LCR) con Spies, Barbera e Simoncelli a seguire.

Nessuna scivolata nei 45 minuti a disposizione nel rinnovato programma del Motomondiale al Motorland Aragon, si ripeterà domani quando, nel pomeriggio, ci sarà in palio la pole position dalle 14:05 alle 14:50 con il meteo a questo punto più decisivo del previsto.

MotoGP World Championship 2010
Motorland Aragon, Classifica Prove Libere 2

01- Casey Stoner – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – 2’01.710
02- Jorge Lorenzo – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – 0.568
03- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 0.701
04- Valentino Rossi – Fiat Yamaha Team – Yamaha YZR M1 – + 1.168
05- Marco Melandri – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 1.436
06- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 2.044
07- Randy De Puniet – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 2.091
08- Ben Spies – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 2.164
09- Hector Barbera – Paginas Amarillas Aspar – Ducati Desmosedici GP10 – + 2.353
10- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 2.441
11- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 3.158
12- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 3.460
13- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 3.684
14- Mika Kallio – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 4.547
15- Aleix Espargaro – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP10 – + 5.423
16- Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda MotoGP – Honda RC212V – + 5.922

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: primo contatto con Ducati a Jerez

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale