MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Aprilia sogna in grande con Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Aprilia convince Andrea Dovizioso a tenere un test MotoGP a Jerez. Ma le sorprese non finiscono qui: la VR46 di Valentino Rossi potrebbe legarsi a Noale.

17 marzo 2021 - 15:10

Tra Aprilia e Andrea Dovizioso sta per nascere un matrimonio, o quantomeno ci stanno provando. Fino a qualche mese fa l’ex pilota Ducati aveva rifiutato l’offerta di Noale, forse in attesa di conoscere gli sviluppi sulla vicenda Marc Marquez-Honda. A questo punto Aprilia resta l’unica porta di un possibile ritorno alla MotoGP e il forlivese vuole rendersi conto del vero potenziale del nuovo prototipo. Facendo già riscaldare la sella si Lorenzo Savadori che sembra non riuscire ad instaurare un feeling ottimale con la moto.

A metà aprile ci sarà un test a Jerez, ufficialmente per un singolo test privato. Servirà ad Aprilia per capire il vero potenziale della nuova moto. Ma servirà anche al Dovi per comprendere se poter puntare in alto con la RS-GP, che potrà contare ancora sulle concessioni del regolamento. Aleix Espargarò ha espresso parole di lode al termine dei test MotoGP in Qatar, esaltando il buon lavoro invernale sia sul telaio che sulla nuova carena aerodinamica. Il catalano non ha mai lasciato la testa della classifica durante i cinque giorni a Losail. Viceversa, Lorenzo Savadori stenta ancora a decollare.

Un futuro rigoglioso per Aprilia

Probabilmente le parole di Aleix, e le sue prestazioni, hanno incuriosito Andrea Dovizioso. Probabilmente attratto anche dall’ipotesi di una squadra satellite legato al new team di Valentino Rossi… “La RS-GP 2021 è cresciuta, siamo sempre stati veloci nonostante l’altissimo livello mostrato dagli altri. Questo non vuol dire che non ci sia lavoro da fare – ha sottolineato il maggiore dei fratelli Espargarò -. Non abbiamo potuto provare tutto quello che volevamo e, soprattutto, è solo in gara che capiremo davvero il nostro livello. Dobbiamo però restare con i piedi per terra, con la consapevolezza di poter finalmente lottare nel gruppo dei migliori“.

Impressioni ottimistiche di pre-campionato o reali sensazioni di evoluzione? Sarà la pista a dare le prime conferme. Di fatto la nuova RS-GP ha acquistato peso, ma anche carico aerodinamico e agilità in curva. “È molto più pesante, dopo la simulazione di gara ero totalmente esausto“. Per certi versi la MotoGP di Noale sembra avvicinarsi alla Yamaha M1. “Dal mio punto di vista la Yamaha è una delle migliori moto al mondo ed è la più stabile. Stiamo andando un po’ in questa direzione con il telaio“. Per Aprilia si potrebbe aprire un futuro rigoglioso, con Andrea Dovizioso nei panni del pilota e un nuovo team satellite. Le voci di corridoio sembrano avvicinare la VR46 di Valentino Rossi al marchio veneto…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Razlan Razali

MotoGP, Razlan Razali: “Dovizioso? Questo sport è un business”

MotoGP Tecnica Yamaha M1 Quartararo

MotoGP, la tecnica: Quartararo e la M1, dettagli di una Yamaha mondiale

marquez espargaro honda motogp

MotoGP: Márquez-Espargaró, quella doppietta Honda attesa dal 2017