MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Aprilia rinviata a Sepang. Maverick Vinales: “Andrò a Noale”

Nessuna grossa novità per Aprilia Racing nel test MotoGP di Jerez. Maverick Vinales andrà a Noale per lavorare con i tecnici sull'evoluzione della RS-GP.

20 novembre 2021 - 16:11

Aleix Espargarò chiude la stagione MotoGP 2021 con un bilancio positivo, ma dopo il podio di Silverstone abbiamo assistito ad una fase calante. Per un breve periodo Aprilia ha accarezzato il sogno della prima vittoria, ma ogni speranza è rimandata al 2022. Non è particolarmente soddisfatto il pilota di Granollers dopo la due giorni di test a Jerez. “Spero che in Malesia arrivi qualcosa di veramente nuovo. Lo spero davvero, anche se qui già mi sarebbe piaciuto provare qualcosa. So che ci sono tante novità da portare in pista, sarebbe stato bello averle qui, per permettere agli ingegneri di lavorarci sopra tutto l’inverno prima di tornare in pista a Sepang“.

Nella seconda giornata di test MotoGP ha riportato una caduta. Moto distrutta, casco lesionato, ma Aleix Espargarò sta bene, salvo un dolore alla schiena. “Uno dei nostri punti deboli è che, nelle curve veloci, non posso usare il freno anteriore per regolare la traiettoria. Non ci vuole molto per andare largo. Avevo troppa velocità di entrata e ho perso l’avantreno. Anche Lorenzo [Savadori] è caduto alla prima curva. Il vento era molto forte… la nostra moto diventa difficile in queste condizioni. L’aerodinamica soffre molto. Perdiamo molto, soprattutto nell’ultimo settore“.

Il nuovo feeling di Vinales

8° crono nella combinata di Jerez per Maverick Vinales. Si chiude qui la fase di adattamento all’Aprilia RS-GP, dal prossimo anno bisognerà compiere un ulteriore step. “Sono sicuro che andrò a Noale per parlare di queste prove, delle mie sensazioni. Non vedo l’ora di continuare a lavorare e migliorare la RS-GP“. In assenza di aggiornamenti, l’alfiere di Roses ha lavorato molto sulla frenata, un’area dove ancora soffre. “Abbiamo fatto un grande passo avanti grazie all’elettronica“.

La sua ex Yamaha M1 frenava in modo diverso, ma i tecnici di Noale gli stanno preparando un prototipo più fluido, concentrandosi sul freno motore che si rivela utile in entrata di curva. Si continuerà a Sepang il prossimo febbraio. Solo allora si potranno fare previsioni per la prossima stagione MotoGP: “Non avevamo una moto diversa da quella di Valencia, per queste cose dobbiamo aspettare Sepang. Lì avremo sicuramente tante novità“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore