MotoGP, Romano Albesiano

MotoGP, Aprilia: piedi a terra, concessioni, pressing su Vinales

Romano Albesiano invita a tenere i piedi a terra dopo gli ottimi risultati nelle ultime gare MotoGP. Da Maverick Vinales si attende una top-10 a Misano...

16 settembre 2021 - 7:53

Aprilia e Aleix Espargarò stanno vivendo il miglior momento della loro storia in MotoGP insieme. Podio a Silverstone, 4° posto ad Aragon e un 6° posto in classifica piloti che diventa un obiettivo possibile. Il team di Noale sta entrando in un circolo virtuoso: prestazioni della moto, risultati, forma fisica del pilota di Granollers, l’arrivo di Vinales, la squadra che segue perfettamente i suoi alfieri. Il Gran Premio di Misano giunge nel miglior momento. “Arriviamo con belle aspettative, anche perché finora non ci sono mai state piste dove siamo stati davvero in difficoltà – racconta Romano Albesiano a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Storicamente non è forse la migliore, ma di piste ostiche non ne vedo più. Mi aspetto di far bene“.

Da oggi in poi l’obiettivo sarà la top-6, ovunque e comunque. Nelle ultime tre gare di MotoGP Aprilia è forse andata oltre le aspettative. “È stato un lungo inseguimento e finché non trovi una certa consistenza è sempre meglio essere cauti. Allo stesso tempo sapevamo di essere nella direzione giusta“, aggiunge il direttore tecnico. “Ora dobbiamo stare calmi e continuare così, senza montarci la testa. Non dobbiamo sempre pensare che ora potremo lottare per il podio, potrà accadere, altrimenti non sarà un disastro“.

Occhi puntati su Vinales

Mancano ancora cinque gare al termine della stagione MotoGP, il rischio è che il team veneto possa perdere le concessioni. Ad Aragon ha debuttato un nuovo motore, mentre gli altri costruttori sono rimasti alla versione 2020. “L’ideale sarebbe fare altri buoni risultati ma senza perderle, visto che in queste due stagioni le altre Case hanno avuto lo sviluppo bloccato e quindi da loro mi aspetto un bel passo in avanti nel 2022“.

Seconda uscita ufficiale per Maverick Vinales in sella alla RS-GP. Non si pone nessun obiettivo se non quello di prendere confidenza con l’Aprilia. “Mi immaginavo meno difficoltà – confessa Albesiano -. Però lì c’erano condizioni diverse e lui si è trovato un po’ spaesato. Deve abituarsi a una moto diversa, ma a sprazzi ha fatto vedere che c’è. Sono sicuro che verrà su“. Da Noale, però, si aspettano già un buon risultato: “Se in gara finisse nei 10 sarebbe un buon risultato“.

Foto: Getty Images

1 commento

FRA 1988
10:51, 16 settembre 2021

Vinales è un pilota che ci mette del tempo per adattarsi ,non è mai stato un fenomeno nel guidare sopra i problemi e ha bisogno di tempo per capire l’Aprilia.
Aleix sarà davanti anche a Misano conosce la moto a
memoria.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo e Marc Marquez

MotoGP, Quartararo-Marquez: Honda sogna il nuovo ‘dream team’

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò pilota senza bandiera: “Non sono indipendentista”

Superbike, Jonathan Rea

MotoGP, Jonathan Rea: “Grazie a Valentino Rossi”