Andrea Iannone motogp

MotoGP, Andrea Iannone vietato fermarsi: Aprilia in rischiosa attesa

Aprilia ha fiducia in Andrea Iannone e attende la decisione del TAS prima di guardare al mercato piloti MotoGP. Albesiano: "Sappiamo che è un rischio".

28 giugno 2020 - 11:24

Aprilia ha chiuso il test MotoGP di Misano con buone impressioni sulla RS-GP. Il nuovo prototipo viene promosso a pieni voti da Aleix Espargaró e Bradley Smith. Il collaudatore prenderà il posto di Andrea Iannone a Jerez e fino a quando necessario. La decisione del TAS di Losanna è prevista per il mese di agosto, fino ad allora il pilota di Vasto non potrà fare altro che proseguire la preparazione fisica. Romano Albesiano e i vertici di Noale si dicono fermamente certi dell’innocenza del pilota, accusato di doping dopo la positività riscontrata a Sepang.

IL NUOVO PROGETTO V4 A 90°

Una situazione che comunque rallentato l’evoluzione del nuovo prototipo 2020, una moto totalmente ridisegnata rispetto al motore. A cominciare dal motore V4 a 90° che verrà congelato nelle prossime ore. “Aprilia ha uno dei progetti più giovani della MotoGP, quindi queste restrizioni possono essere cruciali”, dice il direttore tecnico in merito allo stop temporaneo delle concessioni regolamentari. La RS-GP 2020 è frutto di un lungo lavoro compiuto tutto in salita. “L’idea nasce dall’esperienza acquisita in queste stagioni, dal 2016 al 2019. Abbiamo iniziato con una configurazione un po’ particolare (il motore a V stretto). Ora abbiamo deciso di passare a un altro, diciamo una configurazione convenzionale che ci consente di sperimentare diversi progetti per il motore, con sistemi già convenzionali anche per alcuni dettagli, come le valvole di scarico“.

IN ATTESA DI ANDREA

La priorità era migliorare la percorrenza di curva e l’obiettivo è stato raggiunto. Aprilia resta un cantiere aperto, ma attende il suo alfiere Andrea Iannone. La sua esperienza è fondamentale per proseguire l’evoluzione della moto. “Purtroppo, la situazione di Iannone ci ha creato un grosso problema“, sottolinea Albesiano a MotoGP RoundTable. “Abbiamo lavorato anni per costruire una formazione di piloti forti come quella che abbiamo, ora ci troviamo in questa situazione folle. Ci fidiamo di Andrea, vogliamo confermarlo per il futuro“. Aprilia per adesso non guarda al mercato, ma ha già perso l’occasione di ingaggiare Danilo Petrucci. “Naturalmente stiamo correndo dei rischi seguendo questo piano, ma preferiamo così“.

2 commenti

More_Pills
12:19, 28 giugno 2020

Mi permetto di andare fuori tema: a mio parere Iannone non è una cima in intelligenza ma ha dimostrato che é molto capace. Io lo preferivo alla Ducati. Gli avrei dato un’altro anno. Ha portato a casa buoni risultati, anche meglio del Petrux. Sottovalutato e sprecato secondo me. Peccato

    dinosaur_14861264
    15:20, 28 giugno 2020

    Peccato che in uno sport motoristico serva anche quella!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tavullia, da Valentino Rossi

Valentino Rossi: Tavullia meta di fan MotoGP e gastronomia

Sandra Neri, moglie di Davide Tardozzi

MotoGP: l’abbraccio a Davide Tardozzi, l’ultimo saluto a Sandra

MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone cerca velocità contro i ritardi del Tas