Andrea Iannone ad Assen

MotoGP, Andrea Iannone: “Moto nervosa, sarà dura per 26 giri”

Andrea Iannone partirà dall'ultima fila al GP di Assen, con un'Aprilia troppo nervosa in staccata e accelerazione. Aleix Espargaró ancora dolorante.

29 giugno 2019 - 17:30

Il sabato di qualifiche ad Assen si chiude con il 15° piazzamento di Aleix Espargaró e il 20° di Andrea Iannone. Un altro weekend in salita per Aprilia che prosegue il lavoro di sviluppo della RS-GP dopo il grandioso venerdì messo a segno dal pilota di Vasto con il 6° crono nelle FP2.

Non riesce a ripetersi Andrea Iannone dopo la grande performance del venerdì. Ma il pilota abruzzese aveva chiaramente previsto un miglioramento degli avversari, mentre l’Aprilia era già al limite. ‘The Maniac’ ha comunque sfiorato l’accesso diretto alla Q2 per soli 137 millesimi, con il gran caldo del pomeriggio che non ha giocato a suo favore. “Ieri siamo partiti da una buona base, sono riuscito a spingere bene e da subito ma con l’aumento delle temperature le cose sono peggiorate per noi. La moto è molto nervosa, faccio fatica sia in staccata sia in accelerazione – ha spiegato Iannone -. Un problema di grip in generale che sarà complicato da gestire domani su 26 giri di gara“.

ALEIX LOTTA CONTRO IL DOLORE


Ammirevole la prestazione del pilota spagnolo, reduce dall’infortunio di Barcellona che lo ha costretto a saltare il test del lunedì. Nonostante le due fratture alla gamba sinistra, Aleix Espargaró ha lottato per l’accesso nei migliori dodici. Nel primo round di qualifiche (tempi e classifica QUI)è stato rallentato da una situazione di traffico nel suo giro veloce impedendogli di tentare l’assalto al passaggio al secondo turno. “Le condizioni della gamba sono molto migliorate rispetto a ieri. Per la prima volta ho fatto una infiltrazione ed il dolore è diminuito, rimane però la scarsa mobilità che mi limita specialmente nei cambi di direzione“.

Il tracciato tecnico olandese è forse il peggiore che potesse capitargli in condizioni fisiche precarie: “Si deve usare molto il corpo – ha ricordato Aleix Espargaró – e faccio fatica quando c’è da spingere sulle pedane. In ogni caso credo che il nostro ritmo sia buono, ci sono tre piloti molto più veloci ma il resto del gruppo è piuttosto compatto. Potrebbe essere una gara divertente“.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi GP Misano/2 2020

MotoGP, Valentino Rossi: la seconda pillola blu non fa effetto

nakagami motogp

MotoGP: Nakagami, 6° posto con ‘saluto’ per l’amico Tomizawa

MotoGP: Jack Miller KO per una visiera a strappo sulla presa d’aria!