MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone: domani si pronuncia la FIM

Andrea Iannone domani conoscerà la sentenza della FIM sul caso doping. In caso di squalifica il pilota MotoGP può ricorrere al TAS di Losanna.

3 febbraio 2020 - 15:48

Conto alla rovescia per conoscere la sentenza FIM su Andrea Iannone. Il pilota MotoGP ha dovuto rinunciare allo shakedown sul circuito MotoGP e probabilmente in Malesia non arriverà mai a febbraio. Ironia della sorte, qualche settimana fa ha organizzato una festa di compleanno a sorpresa per la sua dolce metà Giulia De Lellis, che in tv ha difeso il suo uomo a spada tratta. Un party con i fiocchi nella Milano bene, ma il nome del locale rievoca i fantasmi del presente e non poteva avere forse nome meno appropriato: Doping Club.

Andrea Iannone resta per il momento sospeso dalle gare MotoGP dopo essere risultato positivo al drostanolone. E chissà se la scelta del locale sia ironica, nella speranza di allontanare il rischio di fine carriera, o solo casuale. Aprilia continua a fare quadrato intorno al suo rider, ma in caso di una lunga squalifica il suo contratto verrebbe stralciato. La speranza è che possa ricevere solo una reprimenda, nel caso venisse pienamente dimostrata la tesi difensiva della contaminazione alimentare. Ma per certi versi la sua reputazione sembra ormai macchiata: “Iannone… Un bel problema. È un peccato, perché per me era un talento – ha detto Giacomo Agostini -. Ha fatto errori, come tutti, però era uno che doveva rimanere più terra terra, in famiglia. Senza idee di grandi macchine, aereo privato… E lo dico perché mi spiace, non per criticare“.

Nell’attesa di conoscere il suo destino Aprilia sta girando a Sepang con la RS-GP affidata a Bradley Smith e Lorenzo Savadori, domani potrebbe iniziare a lavorare anche Aleix Espargaró. Molte le novità al vaglio in questo primo test MotoGP, a cominciare da un nuovo motore V4 a 90° sullo stile Honda e Ducati. Oltre ad un’aerodinamica più aggressiva e nuove impostazioni di elettronica. Andrea Iannone avrebbe potuto scendere in pista, ma gli uomini di Noale hanno preferito attendere. In caso di squalifica ‘The Maniac’ potrebbe presentare ricorso al TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) di Losanna. Anche in questo caso i tempi si prevedono piuttosto lunghi e di certo salterebbe almeno il primo Gran Premio di Losail.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alcoba moto3

Moto3: Ecco tutti gli esordienti della stagione 2020

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo al vetriolo su Johann Zarco

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, tanti auguri Marc Marquez: a Losail una vittoria per regalo