Andrea Iannone a 'Striscia la Notizia'

MotoGP, Andrea Iannone a ‘Striscia’: “Faremo ricorso al Tribunale”

Andrea Iannone e i suoi legali stanno pensando al ricorso presso il Tribunale svizzero. L'ex pilota MotoGP beccato dalle telecamere di 'Striscia la Notizia'.

20 novembre 2020 - 7:58

Dopo i saluti finali alla MotoGP nel paddock di Valencia, almeno in veste di pilota, Andrea Iannone è ritornato nella sua Lugano. Qui nei giorni scorsi è stato beccato dall’inviato di ‘Striscia la Notizia’ Valerio Staffelli, all’interno di un noto studio di tatuaggi. L’ex pilota Aprilia è evidentemente sottotono, ma non gli manca il suo solito sorriso dopo, anche dopo la condanna a 4 anni inflittagli dal Tas di Losanna. “Se dovesse tornare a guidare la moto fra quattro anni guiderebbe le motocarrozzette perché ormai sarà vecchio“, scherza Staffelli. “Veramente pesante però è andata così. Abbiamo cercato di fare tutto il possibile per far sì che andasse in maniera diversa“.

Il Tribunale Arbitrale dello Sport non ha creduto alla tesi della contaminazione alimentare, nonostante la capillare difesa legale di Andrea Iannone. Ma davvero ha fatto di tutto per dimostrare che all’interno della carne consumate in Malesia ci fosse presenza di Drostanolone? Secondo i giudici no, ma ‘The Maniac’ non è dello stesso parere. “Abbiamo fatto l’esame del capello, non credo ce l’avessero con me. Ci sono cose che vanno oltre le sentenze, purtroppo“. Una sentenza inappellabile o non proprio… “Il ricorso si può fare, al Tribunale svizzero, bisogna capire“. Valerio Staffelli scherza: “Gli lasciamo il tapiro almeno qualcosa può cavalcare. Ha detto che le hanno strappato il cuore, ma non è stata Belen (Rodriguez, ndr)?”. “Il cuore è un muscolo, quindi recupera, si riprende, come gli strappi“.

Andrea Iannone non ha intenzione di lasciare il paddock, potrebbe decidere di svolgere un’altra mansione, di tipo manageriale o come coach. Le moto restano la sua vita e la sentenza, al di là se sia colpevole o meno, è stata troppo dura nei suoi confronti. “Vedremo come essere utili nel mondo della MotoGP“. Siamo pronti a scommettere che presto lo rivedremo passeggiare tra i box…

Video Mediaset/ Instagram @striscialanotizia

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo vinales motogp

MotoGP: Yamaha, tre vittorie nei primi 3 GP. L’ultima volta fu nel 2010

MotoGP, Stefan Bradl

MotoGP, Stefan Bradl: “Rispettiamo la passione di Valentino Rossi”

MotoGP, Aleix e Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Sono pilota grazie a mio fratello Aleix”