Andrea Iannone pilota Aprilia

MotoGP, Andrea Iannone… a Sepang provaci ancora!

Andrea Iannone, reduce dal 6° posto in Australia, approda a Sepang con maggiore fiducia. Aleix Espargarò pronto a dare ad Aprilia un'altra soddisfazione.

31 ottobre 2019 - 10:45

In casa Aprilia c’è voglia di ripetersi a Sepang, dopo la grande prestazione di Phillip Island. Andrea Iannone ha piazzato il suo miglior risultato stagionale concludendo 6° e giocandosela con i big, mentre Aleix Espargarò ha chiuso in top-10. A pochi giorni di distanza la casa di Noale approda sul tracciato malesiano, sede dei test precampionato, dove bisognerà fare i conti anche con il caldo e l’umidità.

Sarà il penultimo banco di prova per gli alfieri Aprilia, prima di dedicare ogni sforzo alla RS-GP 2020 che, a detta di Massimo Rivola, dovrebbe esordire il prossimo febbraio proprio qui a Sepang. Si vola sulle ali dell’entusiasmo dopo il miglior risultato in MotoGP del team di Noale. “A Phillip Island siamo stati abbastanza competitivi, nonostante il circuito non sia tra i miei preferiti. Sepang invece mi piace molto – ha detto Aleix Espargarà – e nei test di inizio stagione ero riuscito ad essere piuttosto veloce. Non vedo l’ora di scendere in pista, sarà un weekend con molte incognite ma sono pronto“.

Andrea Iannone ha dimostrato di non aver dimenticato la strada del podio, distante pochi decimi nell’ultimo Gran Premio. Ha lottato con i migliori, dato filo da torcere anche a Marc Marquez, vinto la sfida con Valentino Rossi. The Maniac è pronto a colpire ancora se riuscirà a trovare condizioni ideali. “Veniamo da una buona gara, dove siamo stati capaci di sfruttare al meglio le caratteristiche della pista e della moto. Sappiamo comunque che a Sepang, almeno sulla carta, le cose saranno più complicate. Ci sono lunghi rettilinei e accelerazioni da bassa velocità, aspetti dove perdiamo ancora qualcosa. Daremo comunque il massimo, come sempre – ha concluso Iannone -, per concludere al meglio questa stagione“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi pilota Yamaha

MotoGP, Valentino Rossi: “Settimane decisive tra Valencia e Jerez”

Andrea Dovizioso pilota Ducati

MotoGP, Ducati gioca la carta informatica per battere Marquez

motogp

MotoGP: L’Ungheria entra nel calendario 2022?