Dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Sepang il circuito che preferisco”

Ducati Team a Sepang alla ricerca del titolo a squadre. Dovizioso: "Sulla carta competitivi in ogni condizione." Petrucci: "La caviglia fa ancora male."

30 ottobre 2019 - 11:32

Penultimo round del 2019, si corre a Sepang. Andrea Dovizioso ha lasciato l’Australia con il secondo posto iridato in tasca, ma ora serve qualcosa di più. C’è il titolo a squadre da conquistare, ora ancora più in bilico: Ducati Team precede Repsol Honda per appena un punto. La casa di Borgo Panigale arriva però su una pista dove ha ottenuto il maggior numero di vittorie, ben cinque: Capirossi nel 2005, Stoner nel 2007 e nel 2009, Dovizioso nel 2016 e nel 2017. Da dire però che Danilo Petrucci è ancora dolorante ad una caviglia dopo il botto di pochi giorni fa in gara.

Il pilota forlivese cerca chiaramente qualcosa di più del mesto settimo posto con cui ha chiuso la gara di Phillip Island. Il tracciato malese è un posto di cui Andrea Dovizioso ha bei ricordi. Il successo del 2016 è anche il primo con la rossa in MotoGP. “Il circuito di Sepang è sicuramente quello che preferisco nel Mondiale” ha dichiarato Dovi. “Ho degli ottimi ricordi e riesco a sfruttare al massimo le mie caratteristiche, ma allo stesso tempo è uno dei più esigenti. Calore e umidità sono due fattori che ci hanno particolarmente influenzato in passato, vedremo cosa succederà quest’anno. Sulla carta potremmo essere competitivi in tutte le condizioni, con o senza pioggia, come abbiamo già dimostrato in passato, ma oggi in MotoGP è davvero difficile fare previsioni.”

Come detto, Danilo Petrucci non sarà al 100%. Non ha riportato fratture alla caviglia e sarà regolarmente al via, ma comunque i postumi dell’incidente si sentono. Una complicazione in più sulla via per raggiungere il 3° posto iridato: al momento quel piazzamento è nelle mani di Alex Rins, a +14 sul ternano, mentre quarto è Maverick Viñales, a +7 su ‘Petrux’. “Purtroppo la caduta di Phillip Island ha lasciato delle conseguenze e, anche se non ho nulla di rotto, la caviglia mi fa ancora molto male e ho difficoltà ad appoggiare il piede. Spero che il dolore diminuisca con il passare dei giorni. In ogni caso, Sepang ci offre un’altra opportunità per accumulare punti e dobbiamo approfittarne. Abbiamo due gare per lottare per la terza posizione del Mondiale e per il titolo a squadre, che adesso sono il mio obiettivo principale.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig team manager HRC

MotoGP, Alberto Puig: “I Marquez sono piloti, non vedo fratelli”

Alex Marquez

MotoGP, ufficiale: Alex Marquez firma con Repsol Honda

Danilo Petrucci MotoGP 2019

MotoGP, Danilo Petrucci esausto: “Non mi sono mai fermato”