MotoGP, Andrea Dovizioso: “Márquez è il più forte, chapeau!”

Andrea Dovizioso 4° sulla griglia di Brno senza troppi rischi. Spera in una gara asciutta per provare a battere Marc Márquez, ma ammette: "È il più forte".

3 agosto 2019 - 16:41

Nel sabato di qualifiche a Brno (tempi e classifica QUI) Andrea Dovizioso ha dovuto fare i conti anche con il meteo. Il forlivese della Ducati conquista il quarto posto in griglia di partenza, senza prendersi troppi rischi. Nei minuti finali, mentre Marc Márquez montava la gomma da asciutto, il Dovi ha preferito continuare con la doppia media da bagnato. Nulla sarebbe cambiato con le gomme slick, perché oggi il campione di Cervera ha compiuto un’impresa oltre il confine del normale.

Prima fila per la Ducati ufficiale di Jack Miller, ma è noto che l’australiano eccelle in condizioni estreme. “Marc e Jack si sono presi un bel rischio ed è stato ripagato – ha commentato Andrea Dovizioso a Sky Sport -. Dopo la prima uscita ho visto dove potevo migliorare, ho messo la gomma più dura nella seconda uscita, mi aspettavo andasse meglio. La prima fila non era troppo importante, era troppo facile fare un errore e quando sbagli può succedere di tutto. L’importante era partire più avanti possibile“.

ANDREA DOVIZIOSO SPERA NELL’ASCIUTTO

Non è particolarmente preoccupato il pilota della Ducati. Le previsioni annunciano bel tempo per domenica e in queste condizioni può accorciare la distanza dal leader iridato. “Sull’asciutto siamo veloci, non abbiamo potuto lavorare oggi, quindi la gara si farà in base a quanto fatto ieri. Anche sul bagnato siamo veloci, in condizioni metà e metà è sempre molto difficile. Sull’asciutto siamo abbastanza in linea con Márquez“.

Ma come può definirsi l’impresa del campione Honda, che nel finale ha corso rischi che forse nessun altro avrebbe osato prendersi? “Ha fatto la pole e quindi è stata la strategia giusta – ha proseguito Andrea Dovizioso -. Non lo avrei fatto, ma non siamo tutti uguali, non posso dirgli niente. Oltre alla sua bravura nel gestire queste situazioni, sta vincendo da tanti anni e si sente il più forte. Ogni volta che può dimostrarlo lo fa senza pensarci perché per lui si corre così, quindi chapeau“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi: politica, famiglia, Italia e popolo giallo

Romano Albesiano

MotoGP, Albesiano: “Andrea Iannone fatica ad adattarsi all’Aprilia”

Marc Marquez pilota Repsol Honda

Marc Marquez sfodera le nuove armi: telaio, ali e spoiler