MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “L’obiettivo era raggiungere Valentino Rossi”

Nella gara MotoGP di Algarve Andrea Dovizioso e Valentino Rossi protagonisti di una bella sfida nelle retrovie. E su Darryn Binder: "Ormai ha firmato"

8 novembre 2021 - 16:41

Due punti in più per Andrea Dovizioso nella sua fase di adattamento alla Yamaha M1. Nel GP di Algarve chiude 14° alle spalle di Valentino Rossi. Inizia il conto alla rovescia verso la fine di questa stagione MotoGP, poi sarà la volta di montare in sella alla moto factory. Due giorni di test importantissimi per il Dovi, al fine di capire le differenze tecniche tra i due modelli. E in attesa di conoscere ulteriori sviluppi per il 2022, quando la Casa di Iwata dovrebbe garantire un motore più prestante ai suoi tre alfieri ufficiali.

Sfida interna con Vale

A Portimao-2 è sicuramente andata meglio che a Misano, le condizioni di asciutto gli hanno permesso di lavorare al meglio. “Anche se la mia situazione ora è complicata sono riuscito a sorpassare alcuni piloti. Il mio obiettivo era cercare di raggiungere Valentino, che era due o tre posizioni avanti. Ma è riuscito ad agganciare Marini e alla fine mi è scappato“. In questo momento la priorità non è lottare per le posizioni di vertice. L’attenzione è rivolta alla prossima stagione MotoGP. “Nel weekend sono migliorato soprattutto in frenata, e poi l’ho confermato in gara. È chiaro che se non lavori durante le prove libere, finisci per pagarlo in gara“.

Il commento su Binder

A Jerez proverà la base della moto 2022 e condividerà il box con il nuovo arrivo Darryn Binder, al centro di tante polemiche nella domenica di Algarve per quella manovra all’ultimo giro su Dennis Foggia. “Penso che sia qualcosa che non si dovrebbe mai vedere – ha commentato Andrea Dovizioso -. Soprattutto se c’è un pilota che gioca per il Mondiale. Quello che ha fatto non è stato corretto, in un momento come questo devi essere intelligente.  Per quanto riguarda il suo salto in MotoGP, vedremo cosa succede. Per molti è qualcosa di strano, ma credo che abbia ottime qualità. Non so se sarà all’altezza della MotoGP, molto spesso si creano aspettative e poi succede il contrario, ma la decisione è già stata presa“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022