MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso-Aprilia: strade destinate a dividersi

Aleix Espargarò chiede interventi sulla potenza del motore V4 Aprilia. E su Andrea Dovizioso in MotoGP anticipa: "Non sarà il mio compagno di box".

9 luglio 2021 - 15:36

Aleix Espargarò continua ad essere perno centrale del progetto Aprilia MotoGP. Questa è la sua quinta stagione con la livrea di Noale, ma la prima in cui si sente davvero soddisfatto della RS-GP. A Jerez ha ottenuto il suo miglior risultato, conquistando una sesta piazza con un distacco di soli 5 secondi dal vincitore. Mai la casa veneta si era avvicinata così tanto ad un podio in classe regina, che resta comunque l’obiettivo stagionale.

L’ottavo posto in classifica lascia ben sperare per la seconda parte del campionato, mentre dal reparto tecnico si continua a lavorare sul prototipo. Le concessioni sono un grande vantaggio e non è escluso che nelle prossime settimane Aleix Espargarò possa essere impegnato per qualche test. Migliorano i risultati, aumenta la fiducia nell’ambiente Aprilia. “Dopo tanti anni qui credo che tutti gli ingegneri credano davvero nel mio talento, nel mio lavoro, in tutto quello che dico loro. Quindi sanno davvero che in questo momento il nostro limite è il motore“.

Il supporto del Dovi

Negli ultimi mesi gli ingegneri Aprilia hanno lavorato molto sull’aerodinamica, evitando il rischio di impennate. E predisponendo la moto a ricevere più potenza. “L’unica cosa che ci manca è la pura potenza – spiega il pilota di Granollers a Crash.net -. In rettilineo quando sono a tutto gas e tutto è sulla gomma, la piena potenza non è sufficiente per combattere con i nostri rivali“. Ulteriori aggiornamenti potrebbero arrivare a Mondiale in corso. “Spero di avere qualcosa di nuovo per l’ultima parte della stagione, perché siamo molto vicini”. Dal test team allestito con Andrea Dovizioso non sembrano arrivare grosse novità. Né sembra esserci futuro per l’ex pilota Ducati, nonostante un test già stanziato per questo mese a Misano. “Finora non è stato competitivo e non sembra voler correre – ha anticipato a DAZN –. Sono un suo grande fan, ma per lui sarà difficile essere mio compagno di squadra“. A quanto pare le strade sono già segnate.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”