MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP Andalusia, commenti del venerdì. Valentino Rossi stravolge la M1

I commenti dei protagonisti dopo le FP1-FP2 del GP dell'Andalusia MotoGP. Nuovo bilanciamento per Valentino Rossi, bene Johann Zarco.

24 luglio 2020 - 15:53

La prima giornata di prove libere del GP di Andalusia di MotoGP si chiude con un acuto di Takaaki Nakagami. Il pilota giapponese ottiene il suo miglior piazzamento in classe regina, ma domani è atteso da una riconferma. Con Marc Marquez fermo ai box è il miglior pilota Honda con l’ottava piazza nella classifica combinata FP1 e FP2. Valentino Rossi chiude 2° e sembra avere trovato una soluzione parziale ai problemi.

Acuto di Zarco

Ottimo risultato anche per Johann Zarco, secondo crono nella FP2, che regala la più grande soddisfazione al team Avintia. “Miglior risultato per il team di Raul Romero, sono due anni che cerchiamo di capovolgere la situazione – confessa Ruben Xaus a Sky Sport MotoGP -. La MotoGP richiede tutto e prima non lo avevamo. Adesso abbiamo le moto veloci, una struttura di ingegneri molto forte e stiamo migliorando in pista. Nella frenata alla 6 soffriamo ancora perché i nostri piloti stanno forzando in quel punto. Ma una volta risolto andremo molto forte“.

Yamaha in testa

Nella classifica combinata svettano Maverick Vinales e Valentino Rossi. Con le temperature più basse del mattino i tempi erano decisamente più bassi. Nel box del Dottore sembra abbiano trovato finalmente un giusto set-up da sfruttare in gara. Al pomeriggio la gomma posteriore del 41enne di Tavullia non ha mostrato particolari problemi di usura. “Buon bilancio soprattutto per Vale – spiega Maio Meregalli -. Abbiamo stravolto il bilanciamento della moto, stamattina si è trovato molto bene. Eravamo preoccupati per il decadimento della gomma, ma il passo era buono. Maverick Vinales ha solo lavorato nel dettaglio, ha fatto tanti giri con lo stesso treno di gomme per trovare diverse soluzioni rispetto a quelle che abbiamo usato domenica in gara. Per noi era importante la FP2 perché rispetto a stamattina ci sono 20° in più ed è quello che ci aspettiamo in gara“.

Valentino Rossi conta di poter montare la media anche in gara. “La settimana scorsa la media scivolava di più, questa settimana non è male. Questo è positivo, perché se riusciamo ad usare una gomma più dura per me è meglio. Un segnale abbastanza positivo, abbiamo cambiato un po’ di cose sul setting. Nel pomeriggio come al solito è più difficile, dobbiamo lavorare meglio. Sarà tosta perché in molti vanno forte”.

Aprilia in top-10

Dentro la top-10 anche l’Aprilia di Aleix Espargarò, dopo il primo week-end stagionale da dimenticare. Romano Albesiano si dice soddisfatto del lavoro svolto dai tecnici di Noale, anche se resta del lavoro prima di dare ampio fiato al nuovo V4. “Il week-end scorso è iniziato in maniera anomala con un problema di chattering inaspettato. Ci ha complicato il week-end di Aleix, siamo tornati ad un assetto standard, aveva ottime sensazioni in gara, ma la foga di recuperare ha giocato un brutto scherzo. Dobbiamo cercare più accelerazione attraverso la gestione dello spin, ma la moto è abbastanza a posto. Giriamo con un motore basso di giri, intorno ai 500. A casa stanno lavorando su certi fenomeni dinamici sul motore nuovo che dobbiamo ancora capire. Poi daremo tutto quello che si può“.

Petrucci e Bagnaia out

Al momento in top-10 sono due le Ducati che hanno prenotato l’accesso diretto alla Q2: Jack Miller e Andrea Dovizioso. Danilo Petrucci e Pecco Bagnaia sono rispettivamente 16° e 17° nella classifica combinata del venerdì di MotoGP a Jerez. “Stiamo lavorando su alcune modifiche richieste domenica sera da Andrea e Danilo – spiega Davide Tardozzi -. Ci aspettiamo di migliorare con gomme usate“. Abbastanza soddisfatto il forlivese, sottolinea qualche passo avanti, ma gli avversari non lasciano tempo di crogiolarsi. “Si fa fatica a migliorare nel pomeriggio con questo caldo. Contento perché stiamo prendendo la strada giusta, è migliorato l’inserimento in curva. In tanti vanno forte – conclude il Dovi -, sarà importante domani essere là davanti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci: “Morbidelli può diventare un problema”

MotoGP, Maverick Vinales e Alex Rins

MotoGP, fine stagione aperto e anteprime dalla prossima edizione

Valentino Rossi MotoGP 2020

Valentino Rossi conteso da Ford e Hyundai: sarà un finale da rally!