rins motogp

MotoGP: Alex Rins, finalmente il podio! Con ‘saluto’ e dedica a Luis Salom

Alex Rins autore di una grande rimonta: con grande fatica per una spalla ancora problematica, ecco il primo agognato podio stagionale. Con dedica speciale a Luis Salom.

27 settembre 2020 - 17:38

Un primo podio 2020 dal grande significato. Si sta rivelando una stagione MotoGP parecchio complicata per Alex Rins, che convive con i postumi di un infortunio riportato a Jerez. Tante gare difficili, ma finalmente può gioire: ecco il primo podio a Barcellona, conquistato in rimonta dopo qualifiche al di sotto delle aspettative. C’è spazio per la festa (doppio podio per Suzuki), ma non manca anche un momento commovente. Il pilota spagnolo, a gara conclusa, si è recato davanti al murales di Luis Salom, scomparso su questa pista nel 2016 in seguito ad un grave incidente nel corso delle libere. Un bell’omaggio all’amico, una dedica per questo bel risultato ottenuto.

“Stiamo vivendo tanti alti e bassi in questa stagione, soprattutto bassi” ha ammesso Rins ai microfoni di DAZN. “Ma non ci siamo mai arresi, anche se è stato davvero difficile. Era un risultato che cercavamo con tutte le nostre forze dopo la lesione. Che lo voglia o meno, sta condizionando tutto: pensavo di essere tornato in forma, invece nei weekend di gara continuo a soffrire tanto.” Nonostante tutto però ha dato anche più del 100%, a caccia di un risultato di peso: a cominciare dal via, bruciando ben sette piloti. “È tornato il Rins del 2018, quello che partiva sempre dietro” ha dichiarato ridendo.

Sprizza gioia da tutti i pori il pilota spagnolo, autore davvero di una splendida gara. Scattava molto arretrato in griglia, ma appunto era famoso per le sue grandi rimonte ed oggi ne rivediamo proprio quella versione. Giro dopo giro, facendo grande attenzione alle gomme e cercando di evitare ogni possibile errore, riesce a risalire, fino a trovarsi dietro al compagno di box in terza piazza. Mir passa Morbidelli, poi è il turno anche di Rins: ecco arrivare così il primo podio in questo complicato 2020. “Suzuki sta facendo davvero un gran lavoro” ha sottolineato, prima delle dediche: “A tutta la gente che avrei voluto che fosse qui, ma soprattutto a Luis Salom.” 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò e il pronostico su Andrea Dovizioso

motogp teruel sky sport

MotoGP, Teruel: occhio agli orari TV! Dirette Sky Sport, DAZN e TV8

eg 0,0 moto3

Moto3: EG 0,0 e Monlau scrivono la parola ‘fine’ al progetto mondiale