alex marquez motogp

Alex Márquez: “Rinnovo senza gare? Non sarebbe giusto”

La stagione che non inizia condiziona soprattutto i rookie. Alex Márquez cerca il rinnovo in pista, ma "bisogna garantire la sicurezza di tutti."

1 maggio 2020 - 15:08

Una pausa forzata di questo tipo non giova ai piloti del Motomondiale, in particolare a chi deve compiere il salto di categoria. Uno di questi è Alex Márquez, campione Moto2 in carica, che deve aspettare ancora parecchio per l’esordio vero e proprio in MotoGP. Sul banco c’è anche il suo futuro: il pilota di Cervera ha firmato per una sola stagione, ma ancora non è stato svolto un GP ed è difficile in queste circostanze parlare di rinnovo. Certo è un obiettivo, ma Márquez jr vorrebbe guadagnarselo coi risultati in pista.

L’iridato Moto2 è stato anche protagonista dell’iniziativa #NuestraMejorVictoria, svolta assieme al fratello Marc e ad un gran numero di atleti spagnoli per supportare la lotta al coronavirus. Oltre a parlare nel corso di un’intervista social del presente. Alex Márquez non è particolarmente ottimista riguardo una possibile ripartenza. “Ci sono tante persone in movimento per un Gran Premio, è difficile pensare a qualsiasi scenario. Se Dorna decidesse di ripartire, lo deve fare garantendo la sicurezza di tutti.”

“Nessuno sa quando finirà, o quando ci sarà un vaccino” ha continuato. “È normale che non ci sia una data precisa. Noi però dobbiamo continuare ad allenarci e tenerci pronti per qualsiasi eventualità.” Anche un Gran Premio senza pubblico? “Per me non ci sarebbero problemi. Sarebbe come un test, ma in un GP. L’importante è che ci sia un fine settimana di gare e che sia possibile intrattenere i tifosi attraverso la televisione. Certo sarebbe strano, ma se riusciamo a partire prima ben venga.”

Come detto inizialmente, per il rookie del Repsol Honda Team è difficile parlare del futuro senza una sola gara a referto. Una situazione complessa per tanti piloti che ancora devono rinnovare, ancora di più appunto per gli esordienti. “Io spero che si cominci presto” ha dichiarato Márquez. “Devo dimostrare che mi merito questo posto.” Storce il naso davanti al rinnovo automatico, una possibilità nel caso saltasse la stagione 2020. “Me lo devo guadagnare in pista. Un rinnovo senza gare non sarebbe giusto, non mi piacerebbe.”

Marc Márquez invece ha in tasca un nuovo contratto che lo lega per altre quattro stagioni al team ufficiale Honda. Una decisione presa dopo aver consultato anche Alex. “Ci sono cose che non sappiamo uno dell’accordo dell’altro, ma abbiamo parlato dei quattro anni” ha ammesso il minore di casa Márquez. “Gli stava bene e la fabbrica lo tiene in grande considerazione, quindi perché no. In questo modo ci hanno guadagnato entrambe le parti.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

rins motogp

MotoGP: Alex Rins, finalmente il podio! Con ‘saluto’ e dedica a Luis Salom

marini moto2

Moto2, Luca Marini vince ancora: “Lowes molto veloce, poi la gomma è calata…”

MotoGP, Fabio Quartararo in Catalunya

MotoGP, Fabio Quartararo in stile Gomorra: “La mia vittoria più bella”