motogp 2020

MotoGP: Alex Márquez re delle rimonte, Fabio Quartararo “gambero”

Chi si è distinto in rimonta nel 2020? Brilla Alex Márquez, fanalino di coda Fabio Quartararo. Che vanta il primato di posizioni perse... Tutti i numeri.

14 dicembre 2020 - 18:16

Chiusa la stagione MotoGP 2020, è tempo di valutazioni per quanto riguarda i 14 GP disputati in questa particolare annata. Un dato che possiamo analizzare si riferisce alle posizioni guadagnate o perse rispetto al piazzamento ottenuto in griglia di partenza. Dei piloti al via quest’anno ne registriamo alcuni che hanno sempre migliorato il piazzamento dalle qualifiche in tutte le gare completate (tolto magari qualche zero per incidente). Per altri poi ricordiamo l’assenza in qualche GP per infortunio, o appunto guai fisici che ne hanno condizionato il rendimento. Vediamo nel dettaglio com’è andata quest’anno.

Alex Márquez, che rimonte

In testa alla classifica c’è il rookie 2020 Alex Márquez, che vanta la bellezza di 84 posizioni guadagnate rispetto ai piazzamenti in qualifica (e nessuna persa). Turni cronometrati infatti non sempre brillanti, anzi l’ex iridato Moto2 si è reso protagonista spesso e volentieri di qualifiche problematiche. Nonostante ciò, in gara è sempre riuscito a guadagnare, se vogliamo complici anche altri incidenti, ma lo spagnolo ha mostrato segnali di crescita. Segue Andrea Dovizioso con 62 posizioni guadagnate nel corso di quella che è (per ora) la sua ultima stagione MotoGP. Top 3 completata dall’alfiere Suzuki Alex Rins, che è riuscito a risalire di 56 posizioni nel 14 GP disputati.

Fabio Quartararo, quante posizioni perse…

Chi c’è in coda invece? Fabio Quartararo, che difatti rispetto ai turni cronometrati vanta una sola posizione guadagnata. Anzi, il francese comanda la classifica delle posizioni perse. Per il pilota Petronas SRT parliamo di ben 63 piazzamenti perduti rispetto all’originaria posizione in griglia. Segue il compagno di marca e futuro compagno di box Maverick Viñales con 44 (e due sole guadagnate). Il botto in Stiria chiaramente influisce per quanto riguarda le posizioni perse per Franco Morbidelli e Johann Zarco, pur non essendo nonostante tutto tra i primi in negativo.

In lista anche Cal Crutchlow, ma sottolineiamo che è stato fortemente penalizzato da vari infortuni. Qualche problema fisico anche per Francesco Bagnaia ed il già citato Zarco, più le assenze di Valentino Rossi ed Iker Lecuona per Covid. Ricordiamo anche che Stefan Bradl è subentrato all’infortunato Marc Márquez dopo due GP, ma ne ha saltato anche un altro per guai fisici. Non abbiamo inserito per ovvi motivi Lorenzo Savadori (3 GP disputati), Michele Pirro (2 GP), Mika Kallio (un solo GP).

La lista pilota per pilota

Joan Mir: 53 posizioni guadagnate, nessuna persa, 3 DNF
Franco Morbidelli: 8 posizioni guadagnate, 13 perse, 4 DNF
Alex Rins: 56 posizioni guadagnate, 5 perse, 2 DNF
Andrea Dovizioso: 62 posizioni guadagnate, nessuna persa, 1 DNF
Pol Espargaró: 23 posizioni guadagnate, 4 perse, 3 DNF
Maverick Viñales: 2 posizioni guadagnate, 44 posizioni perse, 1 DNF
Jack Miller: 11 posizioni guadagnate, 9 perse, 4 DNF
Fabio Quartararo: 1 posizione guadagnata, 63 posizioni perse, 2 DNF
Miguel Oliveira: 54 posizioni guadagnate, nessuna persa, 3 DNF
Takaaki Nakagami: 51 posizioni guadagnate, 6 perse, 2 DNF
Brad Binder: 45 posizioni guadagnate, 1 persa, 4 DNF
Danilo Petrucci: 34 posizioni guadagnate, 13 perse, 1 DNF
Johann Zarco: 38 posizioni guadagnate, 16 perse, 3 DNF
Alex Márquez: 84 posizioni guadagnate, nessuna persa, 2 DNF
Valentino Rossi: 38 posizioni guadagnate, nessuna persa, 5 DNF (due GP in meno)
Francesco Bagnaia: 11 posizioni guadagnate, 9 perse, 6 DNF (3 GP in meno)
Aleix Espargaró: 21 posizioni guadagnate, 12 perse, 5 DNF
Cal Crutchlow: 6 posizioni guadagnate, 28 perse, 2 DNF (3 GP in meno)
Stefan Bradl: 37 posizioni guadagnate, 1 persa (3 GP in meno)
Iker Lecuona: 27 posizioni guadagnate, nessuna persa, 4 DNF (3 GP in meno)
Bradley Smith: 38 posizioni recuperate, nessuna persa, 1 DNF (3 GP in meno)
Tito Rabat: 36 posizioni guadagnate, 1 persa, 4 DNF

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”

iker lecuona motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Devo mantenere lo stesso spirito di sempre”