MotoGP, Alex Marquez

MotoGP, Alex Marquez: “Non siamo pronti a lottare per il Mondiale”

Alex Marquez parla per la prima volta con i colori LCR Honda. Nella stagione MotoGP 2021 l'obiettivo è la top-8, ma con il sogno di risalire sul podio.

10 dicembre 2020 - 15:09

Alex Marquez è apparso con i colori del team LCR Honda. Si tratta della prima uscita senza il marchio Repsol Honda e resta cauto sugli obiettivi per la prossima stagione MotoGP. Non parla di ambizioni iridate e, ancora una volta, si ritrova a dover discutere delle condizioni di suo fratello Marc. “Sta bene. È sempre più di buon umore ogni giorno che passa. È stata un’operazione lunga e, nei primi giorni, era un po’ in convalescenza. Ora sta molto meglio e guarda le cose con maggior ottimismo, ciò che mancava in questo ultimo periodo“.

Le ambizioni di Alex

Dal 2021 Alex passa nel team satellite di Lucio Cecchinello per fare posto a Pol Espargarò, assente nel giorno della presentazione HRC perché ancora sotto contratto KTM. “La preseason sarà importante. Cercheremo di partire più forte possibile e avere una buona preseason è l’obiettivo principale. Poi, da qui, partire con il ‘click’ che abbiamo fatto nella seconda parte di stagione“. Dopo il test di Misano il minore dei fratelli Marquez sembra aver trovato il ‘quid’ per spremere al meglio la RC213V.

Due podi conquistati nella sua annata da rookie, si riparte da quanto di buono fatto nel 2020. “Ci saranno circuiti dove non ho mai guidato con una MotoGP. Quindi sarà quasi come arrivare da rookie, ma con più esperienza. Voglio una stagione più solida, cercando di essere nella lotta del secondo gruppo. E, ogni volta che ci sarà l’opportunità, di lottare per un podio, o per un risultato migliore. Ne approfitteremo come abbiamo fatto quest’anno“. Al momento vietato parlare di ambizioni mondiali. “Penso che ci siano ancora molti passi da fare prima di poter dire che siamo pronti a lottare per un titolo, ci sono ancora tappe da bruciare in MotoGP… Non siamo preparati a lottare per un titolo“.

1 commento

fzanellat_12215005
21:09, 10 dicembre 2020

Alex Marquez è un ragazzo con qualità( non si vincono 2 mondiali per caso), ma deve ancora crescere.
Lui,Bagnaia e Binder hanno del potenziale inespresso
e il 2021 servirà per farli crescere.
Potrei aggiungerci anche Oliveira che è della stessa età.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi nel box Yamaha

Valentino Rossi e Ramon Forcada: la sfida continua… ma sarà diversa

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci: “In Ducati la colpa è sempre del pilota”

Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, spostamenti tecnici da e verso il box di Marc Marquez