alex marquez motogp

MotoGP, Alex Márquez: “LCR una motivazione, Honda crede in me”

Alex Márquez ha ripreso il processo di apprendistato in vista dell'esordio MotoGP nel weekend. E sul mercato piloti: "Il rinnovo porta stabilità."

16 luglio 2020 - 7:47

In quest’ultimo periodo si è parlato molto di mercato piloti. Ha fatto discutere molto la strada presa da Honda: l’ingaggio di Pol Espargaró ed il neo acquisto Alex Márquez spostato in LCR. Per molti una “retrocessione” ancora prima che potesse disputare un GP nella classe regina. Per altri ancora una dimostrazione di poca fiducia, o di aver usato il minore di casa Márquez come “tappabuchi”, o “metodo” per convincere il fratello Marc a firmare fino al 2024. Ad ognuno la sua spiegazione, ma l’iridato Moto2 in carica ha la sua idea su questa mossa.

“Il rinnovo porta maggiore stabilità” ha dichiarato Alex Márquez. “Posso lavorare più tranquillamente, ma la mentalità non cambia: voglio essere competitivo il più rapidamente possibile.” Ringrazia poi Honda per la fiducia. “Mi hanno dato l’opportunità di continuare con loro per altri due anni. Credono in me e di questo sono molto felice.” Sullo spostamento in LCR, “Avrò lo stesso materiale che ha a disposizione il team ufficiale, oltre a poter lavorare senza pressione. È una squadra molto professionale e sono molto motivato di andarci.”

Questo mercoledì poi ecco l’attesa ripartenza, sotto forma di una giornata di test. Ha chiuso 20° ad oltre un secondo dai primi, con anche un piccolo incidente alla curva 6 nel pomeriggio. Il giovane esordiente però non ha prestato particolare attenzione ai tempi sul giro secco. “Siamo contenti del ritmo” ha affermato. “È un aspetto molto importante, visto che avremo a che fare con un fine settimana di gare molto caldo. C’è ancora da fare ma il feeling è buono, non vedo l’ora di cominciare!”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso ad Aragon

MotoGP, gelo Petrucci-Dovizioso: Ducati prova a intervenire

MotoGP Aragon 2020

MotoGP, Mir-Quartararo-Vinales-Dovizioso: Coronavirus primo avversario

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò e il pronostico su Andrea Dovizioso