MotoGP, Alex Marquez

MotoGP, Alex Marquez e la ricetta per battere suo fratello Marc

Alex Marquez ha studiato il mondo per battere il campione di MotoGP (e suo fratello) Marc Marquez: "Azzardare tutto e sperare in una giornata fortunata".

27 aprile 2020 - 11:19

Alex Marquez non avrebbe mai immaginato un debutto in MotoGP senza gare. In isolamento nella sua casa a Cervera attende il momento di poter tornare ad allenarsi in moto. Sull’inizio di campionato tutto resta avvolto nella nebbia. “Nessuno ha più desiderio di me di cominciare… ma non c’è altra scelta che avere pazienza. Ora la priorità è che tutto si risolva e ricomincino le gare“.

LA STAGIONE INCERTA

Difficile immaginare come sarà questa stagione 2020. “È difficile spostare così tante persone fuori dal paddock. Ci sono così tanti fattori che possono cambiare, come essere confinati in un paese“. L’organizzazione spetta alla Dorna e bisognerà fare i conti con le restrizioni dei singoli governi. Difficile convivere con l’inesistenza di un calendario, anche se regna un certo ottimismo per cominciare fra agosto e settembre. “Nessuno sa quando questo finirà, quando ci sarà un vaccino o la salute di tutti sarà garantita. Dicono agosto o settembre, più o meno – ha proseguito Alex Marquez -. Dobbiamo continuare ad allenarci perché potrebbe esserci la situazione di ‘tra due settimane iniziamo’. Devi essere preparato al 100%“.

CONTRATTI E IL CONFRONTO CON MARC

Per Alex sarà un vero banco di prova: condizioni di esordio, Mondiale ristretto e la priorità di guadagnarsi il rinnovo. Suo fratello Marc Marquez resta blindato in Honda fino al 2024 e consiglia di congelare tutti i contratti… “Gli hanno dato l’opportunità di passare dalla Moto2 alla MotoGP direttamente in una squadra ufficiale. Nel mondo devi essere grato. Penso che il contratto di quattro anni sia utile per entrambe le parti“. Il campione di Moto2 spera quanto prima di poter lottare contro suo fratello per la vittoria di un GP. “Sarebbe un buon segno, cioè che siamo in testa… Per battere Marc, io e chiunque, devi azzardare tutto, essere in una buona giornata e molto competitivo… Ci sono molti fattori durante un fine settimana, in una gara, quali pneumatici portano Michelin, quali condizioni ci sono. E come tutti gli umani, puoi sempre avere una brutta giornata, quindi devi approfittare di quelle opportunità contro Marc“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez e Valentino Rossi

Valentino Rossi o Marc Marquez? La scelta di Lucio Cecchinello

KALEX Moto2

Moto2, la tecnica: il dominio del telaio KALEX

MotoGP, Davide Tardozzi

MotoGP, Tardozzi: “Jack Miller-Ducati, vicini ad una decisione”