MotoGP, Aleix Espargarò GP Austria

MotoGP, Aleix Espargarò podio mancato: “Manca la potenza”

Aleix Espargarò vede svanire il sogno del primo podio in MotoGP con Aprilia. All'ultimo giro del GP d'Austria la pioggia lo fa scivolare al 10° posto.

15 agosto 2021 - 19:00

Aleix Espargarò ha sfiorato il sogno del suo primo podio MotoGP con Aprilia, infrantosi a pochi giri dal traguardo. Scivolato fino al 12° posto ad inizio gara, sull’asciutto ha impostato un buon ritmo che gli ha permesso di risalire fino alla settima piazza. A quattro tornate dalla bandiera a scacchi la pioggia ha spinto tutti i piloti davanti, ad eccezione di Brad Binder, a rientrare ai box per il cambio moto. Situazione che ha permesso all’alfiere di Noale di piazzarsi in seconda posizione.

A quel punto il maggiore dei fratelli Espargarò ha provato a giocarsi il tutto per tutto proseguendo fino alla fine con le slick. All’ultimo giro le condizioni sono peggiorate notevolmente rallentando la sua corsa verso il podio. “Ho fatto una buona partenza, anche se non fantastica. Il primo giro è sempre difficile perché la moto è lenta sul rettilineo, Bastianini, Lecuona, Oliveira… diversi piloti mi hanno passato sul rettilineo. Non posso farlo“.

Nel finale ha provato a scommettere sulle gomme da asciutto, ma la pioggia ha cambiato il volto di questo round MotoGP. “Odio correre con le slick e la pista bagnata, penso di essere la persona che la odia di più al mondo. Ma oggi non so perché ho deciso di rischiare, purtroppo ho commesso un errore all’ultimo giro. Ho frenato a metà del rettilineo, ma la moto non si è fermata, entrambe le ruote bloccate, è stato un giro molto lungo e pericoloso. Sono uscito di pista, ho provato di tutto, ma non è bastato. Sono stato sfortunato in quell’ultimo minuto”.

Primo podio mancato

Aleix Espargarò ci ha creduto davvero nel primo podio con la RS-GP. Era secondo, mancavano tre giri, ha provato a concentrarsi soltanto sull’arrivo al traguardo. Fino a quando il meteo ha lasciato il segno indelebile sull’asfalto. “Mi sono concentrato ad andare forte in un paio di punti della pista che erano ancora un po’ più asciutti. Ho cercato di essere molto preciso, ma non è bastato. Alla prima curva pioveva già molto, all’ultimo giro ho provato a frenare nello stesso punto di prima, ma entrambe le ruote si sono bloccate e sono andato quasi a sbattere contro il muro“.

Decima piazza finale nel GP d’Austria, un’altra top-10 aggiunta al suo curriculum stagionale, ma tanto amaro in bocca. “Quando tutti hanno grip e possono accelerare dall’inizio della curva io non posso fare nulla, in quinta e sesta non abbiamo abbastanza potenza… La moto in questo momento è perfetta al 90% in accelerazione, elettronica, stabilità, ma mi manca più potenza – ha concluso Aleix Espargarò -. Qui non posso fare nulla“.

Per i tuoi massaggi Thai

1 commento

FRA 1988
22:54, 15 agosto 2021

Ci fosse un vero manico il podio sarebbe già arrivato ma Aleix più di questo non va

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”

iker lecuona motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Devo mantenere lo stesso spirito di sempre”