MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò: “Non capisco l’indecisione di Andrea Dovizioso”

Aleix Espargarò spera di vedersi affiancato da Andrea Dovizioso nella prossima stagione MotoGP. Ma l'indecisione dell'ex ducatista è difficile da spiegare.

3 giugno 2021 - 20:38

Nel paddock della MotoGP si parla di mercato piloti in maniera assidua. Ducati e KTM hanno dato il via alle danze, confermano Johann Zarco nel primo caso e Remy Gardner nel secondo. Anche Aprilia si ritrova a dover fare i conti con il secondo pilota da affiancare ad Aleix Espargarò. L’attenzione è tutta puntata su Andrea Dovizioso che al momento riveste il ruolo di collaudatore. Ma l’annuncio tarda ad arrivare e i tempi stringono. Il forlivese ex Ducati dovrà prendere una decisione in tempi brevi. “Non capisco perché Andrea non voglia correre, non ha ancora deciso. Secondo quanto ho sentito da Massimo [Rivola], una decisione non è stata ancora presa“.

Aprilia senza team satellite

Il maggiore dei fratelli Espargarò sarebbe entusiasta di condividere il box con un pilota veloce. Da mesi spinge per avere Andrea Dovizioso al suo fianco, ma a quanto pare la parte incerta non è la Casa di Noale. “È molto importante che ogni fabbrica abbia due piloti forti. Ad esempio, Suzuki ha due piloti forti ed entrambi sono veloci, il loro livello è simile. Nel mio caso con Lorenzo [Savadori] è diverso perché non ha molta esperienza, cerca di capire la moto e ci prova. Non basta un pilota, faccio quello che posso“. Nella prossima stagione MotoGP Aprilia potrebbe non avere ancora un team satellite. “Ero contento della prospettiva di una squadra satellite, con più Aprilia in pista, con piloti giovani. Ma comunque sembra che l’anno prossimo non sarà così”.

La RS-GP non è ancora una moto vincente, ma ha dimostrato di poter lottare per le posizioni di vertice. Ad Aleix Espargarò non resta che convincere Andrea Dovizioso con altri buoni risultati. In attesa che arrivino dati utili dal prossimo giro di test in programma.  “Il mio obiettivo è fare podi consecutivi. Preferisco finire la gara a sei o sette secondi dal vincitore. Senza l’intoppo di Le Mans – ha concluso Aleix Espargarò – sarei a 15 punti dal leader“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

salac prustelgp moto3

Moto3: Filip Salac e PrüstelGP di nuovo insieme dal GP di Stiria

Moto3: Snipers Team, addio a Salac. Ad Assen arriva Alberto Surra

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò prova diversamente: “Copierò Marc Marquez”