MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò medita l’addio? “Aprilia nelle mani di Vinales”

Aleix Espargarò medita l'addio alla MotoGP al termine della stagione 2022. Il pilota Aprilia ribadisce l'intenzione di dedicarsi di più alla famiglia.

30 settembre 2021 - 21:49

Nel week-end di MotoGP in Texas Aleix Espargarò non condividerà con nessuno il box Aprilia. Lorenzo Savadori deve ancora smaltire l’infortunio, Maverick Vinales ha preferito ritornare in Spagna per il dolore ancora lancinante causato dalla morte del cugino Dean Berta. Il pilota di Granollers ha contattato Maverick appena ha saputo della sua decisione. “Mi ha detto che si sentiva molto solo qui. Gli ho detto che sarei rimasto con lui in stanza stanza, ma lui ha detto di no, che non riusciva a togliersi dalla testa la famiglia, che preferiva andarsene“.

La questione sicurezza

Una decisione da rispettare, una situazione non nuova per Aleix che ha già vissuto la solitudine ai box durante l’attesa della sentenza di Andrea Iannone. Ma il paddock della MotoGP si ritrova ad affrontare una delicata situazione. Nel 2021 si sono contati già tre morti in pista negli ultimi quattro mesi. Se ne parlerà in Commissione di Sicurezza con Carmelo Ezpeleta. “Queste moto sono tutte uguali – sottolinea in un’intervista ad ‘AS’ -. Non è in grado di fare la differenza neppure Pedro Acosta, che è un talento brutale. Il problema non è quello che è successo, ma le dinamiche che stiamo attraversando. Questo è ciò che mi preoccupa“. Una cosa è certa: nessuno dei suoi due figli diventerà un pilota: “Lo impedirò al cento per cento“.

Il rapporto con Maverick

Maverick Vinales ritornerà in pista in occasione di Misano-2 fra tre settimane. Con Aleix Espargarò c’è un grande rapporto di amicizia che dura da tempo. Tant’è che ha parlato in prima persona con Massimo Rivola quando ha fiutato la rottura tra il pilota di Roses e Yamaha. “L’ho fatto venire in Aprilia amorevolmente e disinteressatamente, ma farà fatica a battermi. Penso che finché non mi ritirerò, non mi batterà. Ma è un grande pilota, con un talento enorme. Quando mi ritirerò, sono sicuro che Aprilia sia in buone mani con lui e questo è molto importante per me. Aprilia è dipesa molto da me negli ultimi cinque o sei anni, ma non correrò ancora per molti anni“.

Parole che lasciano presagire il suo imminente addio al termine della prossima stagione MotoGP? “Ora mi sto divertendo molto con la moto e il prossimo anno sarà sicuramente una bomba. Non sarebbe un problema andarsene. Voglio fare altre cose, come stare con la mia famiglia“, conclude il maggiore dei fratelli Espargarò. “Per me è più facile rinnovare ora piuttosto che in passato, visto che tutto sta andando bene. Ma se dovesse finire me ne andrei a testa alta“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Pecco Bagnaia

LIVE MotoGP Misano/2: diretta Gran Premio in tempo reale

Moto2 Misano-2: Vittoria di Sam Lowes, cade Raúl Fernández!

MotoGP, Pecco Bagnaia a Misano

MotoGP, Ducati spinge per Pecco. Jack Miller: “Non sono idiota”